default-logo

Messina. Un arresto dei Carabinieri, condannato in Appello nel processo Arcipelago

112

Messina. Nella mattinata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Centro hanno tratto in arresto il 35enne messinese Luigi Tibia, in esecuzione di ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte d’Assise d’Appello di Messina su richiesta della Procura Generale. Luigi  Tibia nel 2005 è  stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Messina nell’ambito dell’operazione antimafia “Arcipelago”, coordinata dalla locale Dda, che ha visto coinvolti numerosi personaggi del clan di Giostra riconducibile al noto capo Giuseppe “Puccio” Gatto. Tibia nel 2007 è stato assolto e quindi liberato all’esito del dibattimento di primo grado, mentre il 1 dicembre, a seguito di appello proposto dalla Procura della Repubblica, è stato condannato dalla suddetta Corte per l’imputazione di associazione mafiosa alla pena di anni 8 di reclusione. Luigi Tibia è stato associato alla Casa Circondariale di Messina.

About the Author

Related Posts