default-logo

‘Ndrangheta. Da Torino blitz Dia e Carabineri, arresti e sequestri in tutta Italia, scoperti 5 bunker a Platì

Torino. Un blitz eseguito dalla Dia e dai Carabinieri che ha portato ad arresti e sequestri in tutta Italia è partito dal capoluogo torinese, a seguito di un’indagine coordinata dalla DDA di Torino. Sono numerosi gli arresti di presunti esponenti di ‘ndrangheta operanti in Calabria e in Piemonte eseguiti dai carabinieri del Comando provinciale di Torino e dalla Direzione investigativa antimafia. L’indagine colpisce le storiche famiglie Marando, Perre e Trimboli, di Platì. Oltre agli arresti, sono stati sequestrati anche terreni, abitazioni e quote societarie. L’accusa è di riciclaggio di denaro provento di attività delittuose, o un triplice omicidio, ai danni di Antonio Stefanelli, Antonino Stefanelli e Franco Mancuso, i cui corpi non furono mai trovati, avvenuto a Volpiano (TO) nel 1997, che secondo le indagini scaturì nell’ambito di una faida di ‘ndrangheta.

Cinque bunker rinvenuti a Platì.

I Carabinieri di Reggio Calabria e di Torino, e in particolare i militari dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria agli ordini del capitano Francesco Cinnirella, nel corso delle perquisizioni disposte dalla DDA di Torino questa mattina hanno rinvenuto ben cinque bunker a Platì. Tre covi sono stati rinvenuti nel centro del paese, mentre altri due sono stati rinvenuti rispettivamente in località Senoli e in località Lacchi, in agro del Comune di Platì. Sono in corso ulteriori ricerche che potrebbero aumentare il numero dei covi “scovati” dai Cacciatori.

About the Author

Related Posts

Scrivi un commento