default-logo

Palermo. Sventato furto in appartamento, fermati tre zingari di cui due minorenni


Palermo. In atto il piano sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo diretto dal Colonnello Teo Luzi a tutela dei cittadini per l’esodo del mese di agosto eletto dai più come il mese delle ferie estive complice la chiusura contestuale di fabbriche, piccole imprese ed esercizi commerciali. Gli equipaggi del Nucleo Radiomobile Carabinieri di Palermo, su richiesta della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Pipitone Federico al civico 127, in quanto era stata segnalata la presenze di persone sospette, verosimilmente zingari, che si erano introdotti furtivamente nello stabile. I Carabinieri giunti sul posto hanno appreso da alcuni condomini che erano stati notati tre giovani, probabilmente zingari, in “atteggiamento furtivo”, che si erano introdotti qualche minuto prima all’interno dello stabile ubicato al numero civico 127 di via Pipitone Federico. Nella circostanza gli stessi condomini hanno fornito indicazioni circa le caratteristiche fisiche e circa l’abbigliamento indossato dai sospetti, descrivendoli tutti molto giovani, di cui due uomini e una donna. Acquisite le prime informazioni, i Carabinieri hanno fatto ingresso nello stabile e nel salire la scala hanno udito scendere di corsa e concitatamente i tre giovani segnalati.
Gli stessi alla vista dei Carabinieri hanno tentato la fuga risalendo di corsa al primo piano dove però sono stati prontamente bloccati con in mano ancora la refurtiva, contenuta parte in un marsupio in possesso alla donna e parte addosso ai due giovani. A seguito dei successivi accertamenti e dal sopralluogo eseguito nell’intero dello stabile, è emerso che i tre poco prima erano penetrati in un appartamento, infatti la porta risultava forzata e le stanze erano state messe a soqquadro. Dall’appartamento in questione i tre erano riusciti ad asportate numerosi anelli, spille, bracciali in oro/argento e denaro.
Successivamente è stata rintracciata la proprietaria dell’appartamento, alla quale è stato restituito ciò che era stato ritrovato. I tre sono stati identificati come, Luana Jovanovic 20enne croata senza fissa dimora e due minori di dodici e tredici anni. La donna è stata arrestata per furto aggravato e condotta presso la Casa Circondariale di Palermo Pagliarelli mentre i due minorenni sono stati denunciati in stato di libertà per il medesimo reato ed affidati ad una comunità di Palermo.
Giova ricordare che Jovanovic Luana, in data 20 luglio 2010, era stata già arrestata dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile, in quanto si era resa responsabile di un tentato furto in abitazione, in concorso con altri minorenni. Dal Comando Provinciale di Palermo si assicura che analoghi servizi continueranno anche nei prossimi giorni, al fine di contrastare il fenomeno dei furti in genere ed in particolar modo dei furti in appartamento.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo