default-logo

Villa San Giovanni. La Polizia esegue due arresti, falsificavano documenti per ottenere ingresso illegale di extracomunitari


Villa San Giovanni (Reggio Calabria). M.K., 55 anni e G.M., 33 anni, questi i due arrestati dagli investigatori del Commissariato di Villa San Giovanni, diretto dal dott. Antonio Rugolo. Nello specifico in data 19.02.2010, presso lo sportello unico dell’Ufficio Immigrazione in Reggio Calabria, sono state fermate tre persone con documenti falsi da personale della locale Questura. Tale evento ha portato all’arresto di Biagio Casola, di Villa San Giovanni. È iniziata così una capillare attività di indagine, coordinata dal Sostituto procuratore Francesco Tripodi, ad opera della Polizia di Stato di Villa San Giovanni, allo scopo di accertare se alle spalle dell’arrestato vi fosse un’organizzazione. L’attività investigativa ha portato all’individuazione dei due che, arrestati, sono stati posti a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.
Ai due viene contestata la contraffazione di documenti relativi alla richiesta di nulla-osta per ottenere il visto di ingresso a favore di cittadini extracomunitari nonché l’aver permesso, tramite tali documenti, l’ingresso illegale di cittadini extracomunitari nel territorio dello Stato.
Quella dell’illecita attività dedita all’immigrazione illegale nel territorio della Stato, essendo molto remunerativa, è in forte espansione e crea un notevole allarme sociale. Per tali motivi i risultati ottenuti vengono considerati di grande soddisfazione per le Forze dell’Ordine, sempre in attività per prevenire e reprimere i fatti criminosi, facendo sentire ai cittadini la presenza, sempre efficiente, dello Stato sul territorio.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo