default-logo

Brevi di cronaca da Reggio Calabria e provincia

CARABINIERI

Reggio Calabria. Ieri i carabinieri della compagnia – N.O.R.M. – aliquota radiomobile e i militari del 12° Battaglione Sicilia – compagnia intervento operativo Palermo, hanno arrestato S.M. di 42 anni, per non aver ottemperato al provvedimento di espulsione.

Reggio Calabria. Ieri i carabinieri della compagnia – N.O.R.M. – aliquota radiomobile, hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato P.A. di 31 anni. Il furto è avvenuto mediante rottura delle placche antitaccheggio e l’utilizzo di una busta schermata in alluminio,  con cui il 31enne aveva tentato appropriarsi di sette profumi per un valore di 540 euro. In seguito a perquisizione domiciliare sono state  rinvenute altre due buste schermate identiche alla precedente con all’interno sette profumi, sottoposti sequestro.

Reggio Calabria. Ieri i carabinieri del Nas, hanno accertato che il punto bar, all’interno di un centro commerciale, del quale risulta titolare A.P., di 41 anni, era stato attivato in assenza della D.I.A e della licenza amministrativa di somministrazione. L’azienda sanitaria provinciale, intervenuta, ne ha disposto l’immediata chiusura.

Caraffa del Bianco. Ieri Z.G. di 54 anni, socio accomandante e gestore della società di smaltimento rifiuti, ha denunciato che un incendio ha danneggiato il camion, adibito alla raccolta di rifiuti solidi urbani, parcheggiato all’esterno della discarica consortile gestita dalla società.

Gioiosa Jonica. Ieri i NAS di Reggio Calabria, a seguito di ispezione igienico sanitaria presso la macelleria di proprietà di E.D. di 59 anni, lo hanno denunciato in stato di libertà, per aver sottoposto arbitrariamente al processo di congelazione 200 Kg circa di prodotti carnei.

Riace. Ieri i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto, in esecuzione di un ordine per la carcerazione, R.C. di 50 anni. Il 50enne deve scontare la pena di 1 anno in regime di arresti domiciliari, poiché riconosciuto colpevole dei reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Roccella Jonica. Ieri i carabinieri della locale stazione a seguito di perquisizione domiciliare finalizzata al rinvenimento di sostanze stupefacenti hanno tratto in arresto P.A.di 25 anni. L’arrestato all’atto della perquisizione ha lanciato da una finestra della propria abitazione un involucro in cellophane, immediatamente recuperato dai militari, il cui contenuto, al successivo esame, risultava essere sostanza di tipo marijuana, del peso di 73,5 grammi.

Rosarno. Oggi i carabinieri della tenenza di Rosarno unitamente alla compagnia speciale del gruppo operativo Calabria di Vibo Valentia, davano esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di: B.Z. di 41 anni. a viario titolo ritenuto responsabili dei reati di riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione, accertati tra il dicembre 2008 ed il gennaio 2009.

Rosarno. Oggi C.S. di 47 anni, titolare di un’azienda, attiva nel settore della trasformazione degli agrumi, ha denunciato che ignoti hanno esploso due colpi di arma da fuoco, all’indirizzo della propria autovettura BMW X3.

Palmi. Ieri i carabinieri del N.A.S. di Reggio Calabria, hanno accertato che i depositi di pertinenza di un supermercato, del quale risulta titolare A.R. di 48 anni, erano interessati da gravi carenze igienico sanitarie strutturali. L’azienda sanitaria provinciale, intervenuta, ne ha disposto l’immediata chiusura.

Melicucco. Ieri i carabinieri della locale stazione, in esecuzione di ordinanza, hanno tratto in arresto F.P. di 47 anni. L’arrestato dovrà espiare la pena residua complessiva di 3 anni, in quanto riconosciuto responsabile dei reati di ricettazione, falsità in scrittura privata e evasione.

POLIZIA

Reggio Calabria. Questa notte intorno alle ore 2.50 in via Ravagnese traversa privata Fascì, un incendio le cui cause sono in corso d’accertamento, ha danneggiato un’autovettura Nissan Micra, di proprietà di V.S., una 60enne titolare di una macelleria. Le fiamme si sono propagate a una Ford Fiesta parcheggiata accanto. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del comando provinciale e la Volante di zona dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, diretto dal vice questore aggiunto Fabio Catalano con la collaborazione del commissario capo Enrico Palermo.

About the Author

Related Posts

Scrivi un commento