martedì 25 aprile 2017 12:22
default-logo
Pasquale Imbalzano

Bonus per sostegno al pagamento Tari. Imbalzano (Ap-Ncd): «Ennesimo bluff dell’amministrazione comunale»

Reggio Calabria. “Non smette di stupire in negativo l’Amministrazione Comunale per l’ennesimo bluff realizzato ai danni dei cittadini sul tema del bonus incentivante per il conferimento dei rifiuti differenziati presso l’unica isola ecologica attiva, da cui -solo teoricamente- dovrebbe derivare un sostegno finanziario al pagamento della TARI. Anche quest’anno i cittadini dovranno comunque pagare un’elevata tassa sui rifiuti con l’ulteriore beffa di una disciplina di bonus incentivante farraginosa e del tutto inattuabile”. E’ quanto afferma Pasquale Imbalzano, capogruppo di Area Popolare- Nuovo Centrodestra al Comune di Reggio Calabria. “D’altronde, la delibera n°228 del 21 dicembre 2016 con cui la Giunta Comunale ha fissato i paletti di questa impraticabile disciplina è soltanto fumo negli occhi nei confronti dei tanti contribuenti reggini ove si fa presente che per diverse tipologie di rifiuto conferibile (solo per esempio : carta/cartone – contenitore vetro o alluminio – materiali legnosi – oli esausti) la quantità massima conferibile su base annua (50Kg se rifiuti solidi o 10 litri se liquidi) è assolutamente irrisoria rispetto al valore economico restituito come sconto fiscale, ossia 0,05 Euro per kg o litro di rifiuto conferito presso l’isola ecologica di Condera ”, continua Pasquale Imbalzano.
“Pertanto, è chiaro a tutti che nessun cittadino avrà utilità o convenienza nel conferire presso l’unica isola ecologica cittadina sita nella parte alta della città se è vero come è vero che il costo di mobilità, ossia la possibilità di spostarsi con il proprio mezzo verso l’unica isola ecologica attiva per conferire i rifiuti differenziabili, sarà sempre e comunque abbondantemente superiore rispetto all’imbarazzante sconto fiscale ammesso, tenuto conto della considerevole distanza che esiste tra i tanti quartieri dislocati a sud e a nord di Reggio e il quartiere di Condera ove insiste il sito di raccolta ”, aggiunge Pasquale Imbalzano . “In verità già in occasione dell’approvazione dei regolamenti tariffari sulla TARI per l’anno 2015 contestammo in maniera vibrante come inattuabile e inconcludente questa disciplina, tant’è vero che i risultati a consuntivo dimostrarono senza ombra di dubbio il fallimento di queste scelte politiche, visto che il numero dei cittadini che vi aderirono fu prossimo allo zero”, continua ancora Pasquale Imbalzano. “Nonostante i fatti confermino il contrario dei velleitari propositi dell’Amministrazione Comunale, questa Giunta continua ad offendere l’intelligenza dei reggini con bizzarre iniziative politiche che nulla hanno da condividere con il buon senso e la ragionevolezza. Di fronte a tutto questo l’unico atto dignitoso verso la cittadinanza è solo quello del ritiro immediato di una delibera artificiosa e raggirante, cancellando il prima possibile l’errore che espone l’istituzione a giuste critiche” conclude Pasquale Imbalzano .

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo