mercoledì 26 aprile 2017 21:31
default-logo

Due piante di marijuana in casa: 27enne arrestato dai Carabinieri

Reggio Calabria. Continua senza soluzione di continuità il controllo del territorio secondo le direttive impartite dal Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria che mediante tutte le Compagnie dislocate sull’intera provincia ha intensificato l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Appositi servizi volti a bloccare i flussi dello spaccio di sostanze stupefacenti sono in atto nella città di Reggio Calabria. In tale ottica, i Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria, diretta interinalmente dal tenente Alessandro Bui, attraverso il monitoraggio costante dei quartieri più sensibili al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, e l’attuazione di costanti servizi di pattugliamento e posti di controllo.
Nella mattinata di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, agli ordini del maresciallo capo Andrea Romano, hanno tratto in arresto per coltivazione e spaccio di sostanza stupefacente Paolo Minutolo, ventisettenne reggino. I militari nel corso di un attento controllo nel quartiere Modena, a seguito di una perquisizione in una abitazione, hanno rinvenuto 2 piante di marijuana per un peso complessivo di 171 grammi. Dopo aver esteso il controllo anche alla cantina dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto all’interno della cassetta delle condutture idriche, due involucri termosaldati contenenti ulteriori 12 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. L’ennesima operazione messa a segno dai Carabinieri, che testimonia ancora una volta la capillare presenza dei Carabinieri sull’intera area metropolitana e tesa al controllo del territorio per la prevenzione ed il contrasto alla detenzione e spaccio di ogni tipo di sostanza stupefacente.

Paolo Minutolo

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo