mercoledì 25 aprile 2018 00:44
default-logo

Coppa Italia. L’Omega Bagaladi indenne a Bagheria

da:
Commenti: Off

CITTA’ DI BAGHERIAOMEGA BAGALADI 2-2 (1-1)

Bagheria: Traina; Martino (27’ st Aiello), Flamia, Restivo, Domenico Bonanno, Parisi, Pizzitola, Centineo, Vabres, Castello (9’ st Prestano), Marino (19’ st Pietro Corona).
a disposizione: Fricano, Cannizzaro, Ventimiglia, Graffagnino. all. Bellomo

Bagaladi: Tiziano; Di Lorenzo, Falduto, Pipitò, De Pasquale (40’ st Attinà), Fabio Bonanno, Candito, Aquilino, Catalano (35’ st Ficara), Di Maggio, Angelo Corona.
a disposizione: Fortugno, Minniti, Nicola Russo, Delfino e Francesco Russo. all. Campolo.

marcatori: 6’ pt Marino (B), 46’ pt Aquilino (OB), al 4’ st Di Maggio (OB), 25’ st Vabres ((B).
arbitro: Di Ruberto di Nocera Inferiore.
assistenti: Esposito di Ercolano e Aucella di Torre del Greco.
note: ammoniti Traina, Pipitò, Martino, Di Maggio e Fabio Bonanno; angoli 2-2; spettatori 250 circa.

Bagheria. L’Omega guasta la festa al Bagheria nell’incontro di andata del primo turno interregionale della Coppa Italia di Eccellenza, impattando peraltro sul 2-2. [ad#ad-1]

Ciò significa che mercoledì prossimo, nel retour match, ai calabri per superare la fase basterà vincere o pareggiare sull’1-1, mentre il Città di Bagheria dovrà puntare alla vittoria oppure in subordine ad un improbabile pareggio sul 3-3, in quanto il 2-2 porterebbe ai rigori. Singolare la squadra dell’Omega, che rappresenta due piccoli comuni limitrofi del Reggino, Bagaladi (3.338 abitanti) e San Lorenzo (1.501), ha… tre presidenti (Giovanni Maesano, il figlio Giuseppe e Giovanni Villari, con delega a rappresentare la società), schiera tre palermitani (Pipitò, Di Maggio ed Angelo Corona, fratello del bagherese Pietro, quindi cugini di Giorgio che milita nel Mantova, tutti centravanti, ed è allenato da Sergio Campolo, ex Reggina, Catania, Messina e Fiorentina…).

About the Author