lunedì 23 aprile 2018 05:38
default-logo

Pallamano Amaranto. Arriva la promozione in serie B

Reggio Calabria. Dopo un campionato eccellente, la Pallamano Amaranto realizza il sogno del ritorno in serie B. Dopo aver conquistato l’accesso alle Final Four, la squadra di mister D’Arrigo si è giocata tutta la stagione in due gare. La prima sabato scorso contro la Genius di Barcellona, formazione temibile arrivata seconda in serie B lo scorso campionato, la seconda con il Villaurea Palermo. Per la gara di sabato, la Pallamano Amaranto, recuperato Lorenzo Ienuso vittima di un leggero infortunio al ginocchio, può disporre di tutti gli effettivi. La gara inizia molto tirata ma, nei primi minuti, è la Genius ad avere un migliore approccio, riuscendo a passare in vantaggio e condurre per 3 a 1. Solo grazie a due parate di Puleio su altrettanti rigori il passivo non è diventato più netto. Ma i ragazzi reggini, dopo la tensione iniziale, potenziano il loro gioco d’attacco chiudendo gli spazi in difesa. Infatti, nel giro di pochi minuti recuperano lo svantaggio e si portano sul 6 a 5 a loro favore. Da qui, la gara si mette sui binari della vittoria per la Pallamano Amaranto, mentre per la Genius tutto diventa improvvisamente difficile, come realizzare i rigori, infatti ne sbagliano altri due.
Sul fronte opposto Costarella da sinistra e Nisticò da destra trovano la rete con regolarità ed il primo tempo finisce 14 a 8 per la Pallamano Amaranto. La ripresa è solo una formalità, con la Genius che non riesce mai a rientrare in partita, dopo pochi minuti diventano 10 le reti di vantaggio ed il distacco resta immutato fino alla fine della gara vinta per 31 a 22. Tutto sommato una gara meno dura del previsto, che consente alla Pallamano Amaranto di accedere alla finale per il primo posto senza spendere troppe energie. Solo Serban accusa un indolenzimento al gomito destro, ma niente di compromettente per la gara dell’indomani.

Dopo avere battuto il Genius di Barcellona, la Pallamano Amaranto supera anche l’ultimo ostacolo per conquistare la promozione in serie B. L’ostacolo si chiama Villaurea di Palermo, formazione che accede alla finale dopo aver battuto in semifinale il Capo d’Orlando per 18 a 14 e l’unica formazione delle 14 che hanno partecipato a questa serie C Siciliana ad essere arrivata in finale imbattuta, e prima classificata del girone A, con 13 vittorie e 2 pareggi. La gara particolarmente spettacolare è iniziata subito a gran ritmo, con le due squadre che non hanno concesso nulla lottando su tutti i palloni. La Pallamano Amaranto prova subito ad andare avanti ma non riesce mai ad allungare il distacco sul Villaurea. Ogni pallone giocato sembra quello decisivo fin dai primi minuti. A metà primo tempo la squadra reggina riesce comunque ad andare avanti per 10 a 6 con Podetti e Costarella autori di 8 reti in due. Ma il Villaurea si dimostra formazione esperta e ben organizzata, infatti non si demoralizza, riuscendo sempre a ripartire ed a rendersi pericolosa. Serban, marcato a uomo e dolorante ad un braccio, non riesce ad essere incisivo ma Podetti inevitabilmente lasciato più libero dagli avversari, si prende carico delle conclusioni trovando la rete con regolarità. Sul finire del tempo il Villaurea riesce a contrastare efficacemente gli attacchi reggini e sfruttando anche alcuni loro errori nei contropiede, trova il pareggio proprio allo scadere del primo tempo sul punteggio di 13 a 13.
La ripresa, vede i due allenatori sfidarsi anche sul piano tattico, con Bordonaro del Villaurea che sia in attacco che in difesa cerca di incidere nella zona di Serban visibilmente sofferente, mentre D’Arrigo della Pallamano Amaranto, con delle marcature a uomo cerca di togliere dal vivo del gioco avversario Cottone e Sinatra. Tra i difensori Amaranto in grande evidenza Costantino che riesce sempre a neutralizzare ogni iniziativa avversaria, tanto da costringere i giocatori del Villaurea a stargli lontano limitando così le proprie azioni offensive. Tutta la ripresa si gioca punto a punto con le due squadre che a meno di 5 minuti dal termine sono ancora sul punteggio di 20 a 20.
Nel finale di gara Puleio, rientrato tra i pali dopo che a cavallo tra il primo ed il secondo tempo Buonvicino aveva difeso la porta Amaranto, mette le mani sulla vittoria stoppando a tu per tu due conclusioni avversarie. Sulle ripartenze dei giocatori reggini, Serban spostato nel ruolo di ala sinistra trova finalmente due conclusioni vincenti. Ad un minuto dalla fine sul 23 a 21 Puleio neutralizza l’ennesimo tentativo in contropiede del Villaurea e lancia Costarella che sul fischio finale realizza la rete del definitivo 24 a 21.
La gioia e la festa esplode immediatamente al termine di una gara combattuta dal primo all’ultimo minuto, ma giocata sempre in modo molto corretto dalle due formazioni, che hanno puntato a superarsi lealmente solo sul piano tecnico ed agonistico. A fine gara la premiazione ufficiale in campo, alla presenza dei vertici del Comitato Siciliano, al quale va il riconoscimento di tutti, per avere organizzato e gestito un torneo valido agonisticamente e tecnicamente, con una formula che lo ha reso avvincente ed incerto dall’inizio fino alla fine. La Pallamano Amaranto ha vinto, tutta la società dirigenti tecnici ed atleti, festeggiano la prima storica promozione diretta in serie B nazionale di una formazione reggina, ottenuta meritatamente sul campo, senza dovere ricorrere a ripescaggi o reintegri vari. “Doverosi ringraziamenti vanno all’Amministrazione comunale ed a tutti i responsabili del settore sport del Comune di Reggio Calabria, che hanno dato fiducia ad un progetto nuovo per la Pallamano Reggina, che dopo appena una stagione ha già dato i primi prestigiosi risultati”.

dot

Di seguito i tabellini delle due gare

GENIUS BARCELLONA – PALLAMANO AMARANTO:

Formazione  Pallamano Amaranto:
Puleio, Costantino, Costarella (9), Grilletto (2), Ienuso A., Ienuso L.(2), Ienuso P. (3),  Serban (6),  Nistico’(8), Scappatura, Buonvicino, Podetti (1), Scali, Morabito .

Allenatore: D’Arrigo

Ammoniti:  Costantino , Costarella, Podetti.

Esclusioni 2 Minuti:   Costantino (2)

Formazione Genius Barcellona:
Bucalo, Caracciolo, Costa (2), Costantino (8), Crupi, De Francesco, Pappalardo, Pispisa (2), Rotuletti (1), Russo, Torre (2), Alcoraci, Italiano (7), Mirabile

Allenatore: Dauccia

Ammoniti: Caracciolo, Pappalardo, Pispisa.

Esclusioni 2 Minuti:  Caracciolo, Pappalardo, Costa (3)

Arbitri: Campailla Rocco E Laneve Donato

VILLAUREA PALERMO- PALLAMANO AMARANTO

Formazione  Pallamano Amaranto:
Puleio, Costantino, Costarella (9), Grilletto, Ienuso A., Ienuso L., Ienuso P. (2),  Serban (3),  Nistico’(3), Viapiana, Buonvicino, Podetti (7), Scali, Morabito .

Allenatore: D’Arrigo

Ammoniti:  Costantino , Costarella, Podetti.

Esclusioni 2 Minuti:   Costantino (2)

Formazione Villaurea (Pa):
Abate, Agnello (2), Castelli, Gallo, Gambino, Gargano (6), Pepati (2), Rampulla (1), Ruggiano, Silvestri, Sinatra (2), Priolo, Cottone (8), Lipari.

Allenatore: Bordonaro

Ammoniti: Agnello, Ruggiano, Sinatra.

Esclusioni 2 Minuti:  Cottone, Pepati, Gargano

Arbitri: Campailla Rocco E Cosenza Giuseppe

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo