mercoledì 25 aprile 2018 20:25
default-logo

Al Chiostro di S. Giorgio per l’anniversario dello sbarco dei Mille

Reggio Calabria. Il mese di agosto del 1860 è stato caldo per Reggio e la sua Provincia. Il 19 agosto Garibaldi sbarca ad Annà di Melito; il 21 occupa Reggio Calabria. Dalla città dello stretto inizia la marcia che lo porterà alla conquista di Napoli. A tali eventi, nel 150° della Spedizione dei Mille, l’Associazione Anassilaos, dopo l’incontro svoltosi presso la Biblioteca Comunale in occasione dell’anniversario della partenza dei Garibaldini da Quarto (5 maggio) dedica tre diversi incontri posti sotto il Patrocinio dell’ Assessorato ai Beni Culturali e Grandi Eventi del Comune di Reggio. Si comincia venerdì 30 luglio alle ore 21,00 al Chiostro di San Giorgio con la presentazione del volume di Saverio Zuccalà “San Lorenzo sull’Aspromonte e l’Unità d’Italia/1860 Come l’eroismo di un popolo consentì lo sbarco di Garibaldi a Melito Porto Salo” (Laruffa Editore). Un incontro a più voci che prevede gli interventi dell’ On.le Antonella Freno, Asssessore ai Beni Culturali e Grandi Eventi; del Prof. Pasquale Amato, Storico, Docente Universitario di Storia Contemporanea presso l’Università di Messina e l’Università per Stranieri di Reggio Calabria; dell’ On.le Prof. Fortunato Aloi, Presidente del Circolo Giuseppe Calogero, del Prof. Leone Campanella, Dirigente Scolastico, del Dr. Pietro Melia, Redattore TG3 Calabria. Si proseguirà sabato 21 agosto, sempre alle ore 21,00 al Chiostro con la conferenza che il Prof. Agazio Trombetta terrà sull’arrivo dell’Eroe dei due mondi nella città di Reggio mentre il successivo 24 agosto il Dr. Giuseppe Marcianò, storico ed esperto di cinema, parlerà della maniera in cui il cinema ha trattato la Spedizione dei Mille e la figura di Garibaldi. In tutti gli incontri sarà donata al pubblico presente una speciale cartolina realizzata da Anassilaos con materiale messo a disposizione da Giuseppe Diaco, cultore di storia reggina e collezionista.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo