domenica 22 aprile 2018 00:48
default-logo

Catania. Coltivavano marijuana nella ex fabbrica di liquirizia

Catania. Nel corso di mirate indagini volte ad individuare siti di coltivazione di marijuana personale del Commissariato di San Cristoforo ha tratto in arresto R.V. 22enne nato a Catania, per coltivazione di sostanza stupefacente del tipo cannabis indica. Dagli accertamenti effettuati è emerso che la vecchia fabbrica di liquirizia, sita in via Mulini a Vento e abbandonata da venticinque anni, era stata attrezzata per la coltura della sostanza stupefacente. Ignoti, infatti, dopo avere rimosso le tegole di copertura di un’ala dell’edificio, avevano riportato della terra nel pavimento sottostante e avevano posto a dimora 97 piantine di marijuana.
Gli agenti del Commissariato per poter accedere al sito senza essere avvistati da via Mulini a Vento hanno individuato un percorso che dai vicoli posteriori, attraverso i tetti, permette di arrivare alle terrazze della fabbrica. Dai numerosi appostamenti così effettuati, era emerso che i coltivatori adottavano l’accortezza di accedere sempre in modo imprevedibile, in orari diversi e con cadenze giornaliere difformi.
A causa della mancanza di acqua e luce erano però costretti ad effettuare manualmente l’irrigazione. Poco prima del tramonto del decorso 10 agosto gli operatori appostati nella fabbrica hanno sorpreso uno dei coltivatori identificato, successivamente, per il giovane mentre irrigava le piantine. Il giovane ha tentato di fuggire per i corridoi dell’edificio ma è stato bloccato dopo una breve colluttazione; un altro complice che stava al piano sottostante, udite le urla ed il trambusto è riuscito invece a fuggire. L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione della competente autorità giudiziaria è stato associato presso la locale Casa Circondariale di piazza Lanza, mentre la sostanza stupefacente è stata raccolta e sequestrata.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo