venerdì 20 aprile 2018 07:13
default-logo

Messina. Giro di vite della Questura sulla sicurezza negli stadi, senza licenza partite a porte chiuse

Messina. La Questura, alla vigilia dell’inizio delle competizioni sportive ufficiali concernenti le partite di calcio dei campionati dilettantistici di promozione ed eccellenza, ha formalmente preso posizione sulla situazione strutturale e di sicurezza degli impianti sportivi esistenti in provincia. In particolare i Sindaci della Provincia, nella qualità di titolari degli enti proprietari dei campi di gioco, sono stati invitati a provvedere all’adeguamento degli stadi in base alle vigenti normative di sicurezza. Contestualmente i gestori delle società sportive militanti nei suddetti campionati dilettantistici, sono stati diffidati formalmente a munirsi, per ciascun impianto, del prescritto nulla osta rilasciato dalla competente Commissione di Vigilanza. Le stesse società sportive sono state invitate, inoltre, a regolarizzare e completare nel più breve tempo possibile, l’iter amministrativo che conduce all’emissione della licenza rilasciata dalla Questura. La mancanza di tale indispensabile provvedimento incide formalmente sulle condizioni di esercizio, tanto vero che determina l’emissione del divieto di giocare in presenza di pubblico sia locale che ospite. Tale strategia è stata concordata con la Lega Nazionale Dilettanti della F.I.G.C., ed è volta a sollecitare la regolarizzazione degli impianti sportivi, soprattutto a salvaguardia della sicurezza degli atleti e del pubblico. Fin quando non saranno rilasciate le licenze questorili le partite si disputeranno a porte chiuse.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo