venerdì 20 aprile 2018 07:12
default-logo

Lamezia. Blitz dei Carabinieri in una casa d’appuntamenti

Lamezia Terme (Catanzaro). I Carabinieri della Stazione di Lamezia Terme Scalo hanno tratto in arresto in flagranza di reato di sfruttamento ed agevolazione alla prostituzione una donna (G.E. di 30 anni) della Provincia di Reggio Calabria.
I militari, accortisi nel corso dei servizi quotidiani di controllo del territorio di un continuo via vai nei pressi di un’abitazione in località Cafarone di Lamezia Terme, hanno subito sospettato che all’interno potessero svolgersi attività illecite connesse con la prostituzione, considerando che l’immobile era situato in zona piuttosto isolata e che ad entrare ed uscire erano esclusivamente uomini. Tempestivamente sono cominciate le investigazioni ed i servizi di osservazione, grazie ai quali è stato possibile identificare i numerosi soggetti che si recavano all’interno dell’abitazione. Convocati puntualmente in Caserma gli stessi hanno riferito che all’interno della casa vi dimoravano due avvenenti ragazze dedite alla prostituzione. Pronto è stato l’intervento dei Carabinieri che, fingendosi clienti, hanno fissato un appuntamento e puntualmente sono stati accolti dalle due ragazze che hanno subito offerto i propri favori sessuali in cambio di denaro. A quel punto i militari si sono dichiarati e nel corso dei successivi accertamenti hanno appurato che l’appartamento era stato preso in fitto da una delle due ragazze che consentiva all’altra di esercitare il meretricio. A quel punto, per la locataria dell’immobile sono scattate le manette e l’appartamento è stato sottoposto a sequestro.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo