venerdì 20 aprile 2018 07:10
default-logo

Messina. Controllo del territorio, i Carabinieri denunciano parecchie persone

Messina. Continuano senza sosta i servizi del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri per la prevenzione ed il contrasto dei reati nel capoluogo, nell’ambito del Piano di Controllo Coordinato del territorio, con particolare riguardo alle aree della città in cui è maggiore la richiesta di legalità. In tale contesto, l’attività di prevenzione e repressione posta in essere dalle gazzelle e dai motociclisti dell’Arma ha consentito di denunciare all’autorità giudiziaria competente tre persone rispettivamente responsabili di evasione, guida senza patente e porto ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere, nonché di segnalare alla Prefettura di Messina tre persone poiché trovate in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente detenuta per uso personale.
In particolare, lo scorso 20 settembre 2010, nell’ambito dei controlli dei soggetti sottoposti a particolari misure disposte dall’autorità giudiziaria, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un uomo, in atto detenuto in regime degli arresti domiciliari, poiché non è stato trovato in casa, come invece impostogli dal Giudice. L’uomo, nella circostanza, è stato denunciato per evasione.
Poco dopo la mezzanotte del 21 settembre 2010, i Carabinieri componenti l’equipaggio di una gazzella dell’Arma, nel transitare lungo la via Consolare Pompea, giunti all’altezza del villaggio Paradiso di Messina, hanno notato un’autovettura con a bordo due persone. Insospettiti per l’insolito atteggiamento tenuto dagli occupanti dell’autovettura, i militari dell’Arma hanno pertanto deciso di effettuare un controllo più approfondito procedendo alla loro identificazione, riscontrando che si trattava di due ragazze, rispettivamente di 20 e 25 anni. Nella circostanza, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione sugli effetti personali delle due ragazze, nonché sull’autovettura, rinvenendo nella disponibilità delle stesse alcuni grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e “marijuana”. Stante il modico quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuta, i Carabinieri hanno segnalato alla locale Prefettura le due ragazze. La sostanza stupefacente è stata invece sottoposta a sequestro.
Poco dopo le 2.30 del 23 settembre 2010, i motociclisti dell’Arma hanno sottoposto a controllo della circolazione stradale un’autovettura a bordo della quale viaggiavano due giovani. Nella circostanza, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione personale dei due prevenuti accertando che il conducente dell’automezzo deteneva una modica quantità di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” mentre, il trasportato, deteneva un coltello a serramanico di lunghezza complessiva di 14 cm, di cui 6 cm di lama. Per tale motivo, i due prevenuti venivano, il primo segnalato alla Prefettura di Messina quale assuntore di sostanza stupefacente, ed il secondo denunciato alla competente autorità giudiziaria per porto di armi o oggetti atti ad offendere. La sostanza stupefacente ed il coltello a serramanico sono stati sottoposti a sequestro.
Nella medesima giornata del 23 settembre 2010, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno intimato l’ALT ad un centauro che stava transitando lungo una via del Villaggio CEP del capoluogo peloritano. Nella circostanza, nel corso del controllo dei documenti di guida, è emerso che il giovane incensurato era sprovvisto della patente di guida poiché mai conseguita. Il giovane 22enne è stato pertanto denunciato in stato di libertà per guida senza patente.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo