venerdì 20 aprile 2018 07:08
default-logo

San Pier Niceto. Arrestate 2 persone per raccolta e trasporto di rifiuti e miscelazione di rifiuti pericolosi

San Pier Niceto (Messina). Ancora una proficua attività di contrasto effettuata dai Carabinieri della Stazione di Fondachello Valdina nell’ambito dei servizi straordinari, disposti su direttive del Comando Provinciale Carabinieri di Messina, per la prevenzione dei reati di natura ambientale. Nella mattinata di ieri, una pattuglia del citato Comando territoriale dell’Arma ha dato applicazione alla più grave disciplina sanzionatoria in attuazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 luglio 2010, con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza per lo smaltimento dei rifiuti urbani nel territorio della Regione Siciliana fino al 31 dicembre 2012. In proposito, la dichiarazione del citato stato di emergenza permette l’applicazione in Sicilia del D.L. 172/2008 convertito in Legge 210/2008, riguardante misure straordinarie per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti ed in passato già applicato nella Regione Campania.
In particolare, i Carabinieri della Stazione di Fondachello Valdina, che stavano effettuando uno specifico controllo nella frazione Marina del Comune di San Pier Niceto, hanno fermato il conducente ed il passeggero di una moto ape che, sul cassone del mezzo, stavano trasportando, senza alcuna autorizzazione, rifiuti speciali pericolosi e non, consistenti in materiale ferroso vario. Costatata la flagranza di reato, i due poi identificati come Lucio Edoardo Geraci 40enne ambulante e Salvatore Geraci 44enne tutti e due nati a Milazzo, sono stati tratti in arresto per raccolta, trasporto e miscelazione di rifiuti speciali pericolosi e non, in assenza di autorizzazione. Dopo le formalità di rito, i due arrestati, su disposizione del Magistrato di turno preso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, sono stati condotti presso i rispettivi domicili, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo nella giornata odierna presso il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto. Ulteriori controlli da parte dei Carabinieri in applicazione della richiamata normativa verranno svolti anche nei prossimi giorni in altri Comuni che ricadono sotto la competenza della Compagnia Carabinieri di Milazzo.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo