lunedì 23 aprile 2018 11:46
default-logo

Stromboli. Arrestata una coppia per coltivazione di marijuana

Stromboli (Messina). Nella tarda mattinata di ieri, l’attività di prevenzione posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo per il contrasto alla produzione ed al commercio di sostanze stupefacenti, ha consentito di sorprendere una coppia dimorante sull’isola di Stromboli che, nel giardino di casa, aveva realizzato una coltivazione di cannabis indica. Ma a scovare le piantine di cannabis sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Milazzo che si sono avvalsi della collaborazione dei militari della Stazione di Stromboli e dei Carabinieri della Motovedetta Classe 800 Ganci di stanza a Milazzo, i quali, da alcuni giorni avevano notato dei movimenti strani da parte della coppia. Per tale motivo, i militari dell’Arma hanno iniziato un’attività di osservazione ed al momento opportuno, dopo aver fatto convergere presso l’abitazione della coppia un adeguato numero di Carabinieri con pattuglie di rinforzo del Comando Provinciale di Messina, sono intervenuti facendo irruzione nella casa dei due sospetti. Vista la flagranza di reato, i due, identificati come Valentina Mascaro di 40 anni nata a Napoli ma residente a Stromboli commerciante, Luca Natoli di 22 anni nato a Lipari e attualmente domiciliato presso l’abitazione della Mascaro, sono stati  pertanto tratti in arresto con l’accusa di produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione domiciliare che, veniva estesa anche al giardino attiguo, i militari dell’Arma hanno così proceduto al sequestro di 23 piantine, in fase di crescita, di cannabis indica di altezza di poco inferiore ai 10 cm.. Tutto lo stupefacente è stato quindi sottoposto a sequestro e sarà inviato ai laboratori del Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Messina per le analisi quantitative e qualitative della sostanza. Gli arrestati venivano quindi condotti presso l’abitazione della donna, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Barcellona Pozzo di Gotto, tempestivamente informata dai Carabinieri.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo