venerdì 20 aprile 2018 16:03
default-logo

Palizzi. Festival Palearìza 2010: da domani a domenica “DiVino in Musica”

Palizzi (Reggio Calabria). Fin dal 1997 il Festival Palearìza, che in Greco di Calabria vuole dire “Antica Radice”, cerca di promuovere l’interculturalità, l’attenzione alle culture del Mediterraneo, il recupero dell’identità della cultura minoritaria dei Greci di Calabria, e la valorizzazione eco-turistica delle aree interne dell’Aspromonte grecanico. La culla del Festival Palearìza è per l’appunto l’Area grecanica, con il suo capoluogo Bova, e gli antichi Comuni greco calabri situati nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, tra cui Palizzi. Ma, soprattutto, la culla del festival è la sua gente, le sue Amministrazioni, i tanti amici che in tutti questi anni sono stati sempre presenti e l’Agenzia di sviluppo GAL Area grecanica, soggetto gestore e proprietario del marchio. In tredici anni un semplice evento musicale estivo si è trasformato nel “Festival Etnomusicale dell’Area ellenofona di Calabria”, un vero e proprio biglietto da visita turistico e culturale dell’intera zona, che si propone non solo di essere il contenitore ideale entro cui accogliere il frammentato universo culturale grecanico e miscelarlo con esperienze musicali e storiche affini tra loro come i suoni e i ritmi mediterranei, ma di rappresentare anche un laboratorio di progettazione in cui inserire le diverse e molteplici iniziative culturali dell’Area. Ad agosto si è svolta la tredicesima  edizione del Festival Palearìza, che ha avuto come tematica “I glossa, o logo, i irini-la lingua, la parola, la pace”, ma l’ambizione del GAL Area grecanica è che il Festival Palearìza diventi un marchio territoriale e che gli eventi collaterali proposti in periodo differenti da quello estivo allunghino la stagione culturale dell’Area e siano degli strumenti utili a supportare e stimolare il sistema esistente di offerta locale. Grazie anche al cofinanziamento della Regione Calabria, della Provincia di Reggio Calabria,dei comuni e del Parco Nazionale dell’Aspromonte POR Calabria FESR 2007-2010 Asse IV Risorse naturali culturali e turismo sostenibile, linea di intervento 5.2.3.1. , “DiVino in musica”, è il primo evento collaterale del Festival Paleaìiza che viene proposto in una stagione diversa da quella estiva. Si tratta di una rassegna di musica e di gastronomia che, attraverso un binomio semplice ma efficace quello della musica e del vino, vuole raccontare nel Borgo antico di Palizzi il 12 -13-14 novembre di magie “di amori, feste e altre dolcezze….”. Il vino rappresenta un codice di comunicazione, un’occasione di socializzazione e di libertà espressiva più immediata, in un contesto antropologico non sempre aperto alla comunicazione creativa. La musica, come il vino, attraversa la storia dell’umanità ed ad esso è in qualche modo intrecciata per filosofia, arte, capacità di trasportarci in un mondo parallelo, alla ricerca in qualche modo di una armonia, di una comunicazione più spontanea. Il GAL Area grecanica destagionalizzando l’evento Palearìza vuole proporre alla gente, alle proprie comunità e a tutti gli amici che ogni anno aspettano il festival con impazienza questo ritrovato gusto di stare insieme, di vivere la magia dei suoni e dei sapori, di ritrovarsi nella storia mai sopita pronta a raccontarsi davanti ad un buon bicchiere di vino. Perché la musica, come il vino, può abbattere tutte le barriere, basta rendersi disponibili verso di essa, nei limiti e nella ricerca costante del buon gusto, dell’equilibrio e del rispetto degli altri. Programma completo della manifestazione su www.paleariza.it. Info e prenotazioni Agenzia Pucambù 0965769703- 3483209780

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo