lunedì 23 aprile 2018 00:15
default-logo

Ionadi. Sequestrati dai carabinieri 400 ovini di un allevamento

Ionadi (Vibo Valentia).  Quasi 400 ovini sequestrati dagli uomini della Stazione di Filandari e dal N.A.S. di Catanzaro per gravi violazioni delle norme sulla tracciabilità degli animali da allevamento e sui controlli sanitari obbligatori. Questo il risultato di un’operazione svolta dagli uomini della Benemerita del capoluogo all’interno di un allevamento di Ionadi. I militari dell’Arma hanno infatti ispezionato un allevamento di ovini della cittadina alle porte del capoluogo, verificando come la titolare, T.N., aveva tranquillamente omesso di registrare molti degli animali in suo possesso negli obbligatori registri e, come se non bastasse, aveva anche pensato bene di sottoporre agli obbligatori esami clinici per verificare la presenza della brucellosi solo una parte degli animali di sua proprietà. Data la gravità della situazione e l’assenza di garanzie circa il buono stato di salute del grosso gregge i militari dell’Arma hanno immediatamente sottoposto a vincolo sanitario tutti gli animali informando, nel contempo, le competenti autorità sulle infrazioni rilevate. In vista del periodo natalizio si va quindi rafforzando l’azione di controllo degli uomini dell’Arma nel settore agroalimentare al fine di prevenire e reprimere eventuali tentativi di frode o l’immissione in commercio di sostanze alimentari nocive.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo