giovedì 26 aprile 2018 07:05
default-logo

L’Anpi ha vinto la scommessa di Reggio Calabria. Sabato rinnovato il direttivo e attualizzata la Resistenza

Reggio Calabria. Il I congresso dell’ANPI di Reggio Calabria si è concluso nella tarda serata di sabato 26 febbraio, premiando l’impegno dei 35 “soci fondatori” che si erano dati appuntamento il 22 maggio 2010, nella sala riunioni della CGIL di Reggio Calabria, “scommettendo” sulla possibilità di costituire per la prima volta l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia a Reggio Calabria. Il congresso si è svolto presso il palazzo storico della Provincia in due distinte sessioni: la prima, dalle 9:30 alle 12:30, caratterizzata da una tavola rotonda sul tema “L’attualità della Resistenza”, è stata introdotta dall’intervento di Tiberio Bentivoglio, titolare della sanitaria S.Elia, che ha accettato l’invito rivoltogli dall’ANPI per testimoniare il suo impegno a “resistere” contro il pizzo impostogli dalla ‘ndrangheta, e dalle due testimonianze del partigiano Aldo Chiantella e della “staffetta” partigiana Anna Condò, cui sono seguiti gli interventi del magistrato Daniele Cappuccio, dell’avvocato Angiolino Palermo, del professore Antonino Romeo e di Tiziano Tussi, rappresentante dell’ANPI nazionale; la seconda sessione, dalle 15:00 alle 20:00, introdotta dalla relazione del fiduciario, prof. Sandro Vitale, che si è soffermato sia sui contenuti e sulle proposte del documento congressuale nazionale (per l’ANPI, Ente morale istituito con legge del 1945, sarà il 15° congresso), ha registrato una straordinaria partecipazione di iscritti e di invitati, molti dei quali sono intervenuti fornendo stimoli e contributi che hanno reso interessante e appassionata la discussione, soprattutto quando agli interventi dei partigiani Aldo Chiantella, Antonino Stillitano, Fortunato Quattrone e Tommaso Rossi hanno fatto seguito gli interventi di giovani e studenti che si sono detti pronti a raccogliere il testimone per una “nuova stagione” di impegno civile e di “resistenza”. Il congresso si è concluso, dopo l’approvazione di numerosi ordini del giorno, con l’elezione del Comitato provinciale, del collegio dei revisori e dell’unico delegato al congresso nazionale, fissato a Torino nei giorni dal 25 al 27 marzo 2011. L’assemblea congressuale ha approvato all’unanimità la proposta di realizzare a Reggio Calabria, d’intesa con tutti i soggetti politici e sociali disponibili, una manifestazione cittadina in occasione della giornata di mobilitazione nazionale indetta dall’Associazione articolo 21 (associazione promossa da numerosi giornalisti a difesa della libertà di stampa) per sabato 12 marzo 2011; mobilitazione che si propone di dare continuità alla precedente del 13 febbraio, indetta da un comitato nazionale di donne, caratterizzata dallo slogan Se non ora, quando? Ultimati i lavori, il Comitato provinciale ha eletto, all’unanimità, Sandro Vitale presidente dell’ANPI provinciale di Reggio Calabria. Il comitato provinciale (cui è affidato il compito di dirigere l’ANPI per 4 anni, fino al prossimo congresso) dovrà successivamente eleggere, come previsto dallo Statuto, i vicepresidenti, la segreteria e il responsabile amministrativo.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo