mercoledì 25 aprile 2018 10:18
default-logo

La Polizia chiude l’armeria Caminiti, il Questore Casabona sospende la licenza di vendita armi per 3 mesi

Reggio Calabria. In data odierna personale della DPAS della Questura di Reggio Calabria ha dato esecuzione al provvedimento del Questore Carmelo Casabona provvedendo alla chiusura per tre mesi dell’armeria situata in Via Santa Caterina – Ponte della Libertà – 150, di cui e titolare il Sig. Caminiti, con giusta licenza per vendita al minuto di armi comuni da sparo e parti di esse rilasciata dal Questore pro tempore in data 12 gennaio 1988.
Da precedente controllo effettuato dalla Divisione amministrativa è emerso che il Sig. Caminiti non si atteneva alle prescrizioni questorili afferenti la regolare tenuta delle armi e dei registri di carico delle armi e delle munizioni, dimostrando negligenze nell’osservanza e nel rispetto della normativa e delle prescrizioni.
Il Questore di Reggio Calabria, Carmelo Casabona, ha quindi prontamente disposto la sospensione della licenza  per tre mesi al fine di dare una chiara testimonianza dell’efficace attività di controllo finalizzata al contrasto dell’illegalità svolta dagli uomini della Questura di Reggio Calabria.
La chiusura dell’armeria Caminiti segue quelle precedenti effettuate, sempre in città, a carico dell’armeria “The Sniper” e dell’armeria “Romolo” a dimostrazione dell’attenzione della Polizia di Stato verso un settore, la vendita delle armi e delle materie esplodenti, particolarmente delicato ed oggetto delle mire della criminalità organizzata nella nostra provincia.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo