giovedì 19 aprile 2018 11:41
default-logo

Cosenza. Il Ministro dell’Ambiente Clini, in visita al canile di Donnici, assiste all’adozione di “Sibari”

Cosenza. Visita inattesa quanto importante questa mattina al canile comunale di Donnici. E’ quella del Ministro dell’Ambiente del governo Monti, Corrado Clini, che insieme al Sindaco Mario Occhiuto e all’Assessore alla sostenibilità ambientale di Palazzo dei Bruzi Martina Hauser (compagna del ministro), si è recato nella struttura municipale per una tappa fuori programma del suo giro in Calabria, dove si trova per una serie di impegni istituzionali. Con l’occasione, il Ministro Clini ha anche assistito all’adozione di “Sibari”, uno dei cani della struttura.
Ad adottare “Sibari” è stata la figlia dell’Assessore Hauser, Rebecca e l’adozione si è inserita a pieno titolo nella campagna di adozione canina avviata da tempo dall’assessorato alla sostenibilità ambientale. Un gesto simbolico quello dell’adozione di “Sibari” che dimostra ancora una volta la particolare attenzione che l’Assessore Martina Hauser sta dedicando agli amici a quattro zampe.
L’obiettivo più volte dichiarato è quello di far sì che le adozioni vengano incentivate sempre di più, allo scopo di migliorare il benessere degli animali. Come è noto, l’Assessorato alla sostenibilità ambientale ha previsto, accanto a quella dell’adozione definitiva, la possibilità di praticare una sorta di “sperimentazione”, attraverso lo strumento dell’adozione a distanza che consente a chi intende provare a vivere per la prima volta con un cane, a tuffarsi in questa straordinaria esperienza, arrivando a misurare le proprie responsabilità.
Adottare un cane a distanza è semplice e due sono le possibilità per chi vuole utilizzare questo strumento: versando un contributo mensile si può scegliere un amico a quattro zampe del canile di Donnici, andargli a far visita, trascorrendovi qualche ora insieme, e portarlo a passeggio all’interno o all’esterno della struttura, prendendosene cura, oppure (ed è questa l’altra opzione) portarlo con sé a casa e tenerselo per un giorno a settimana. Chiunque voglia partecipare alla raccolta di fondi per il canile di Donnici può dare il proprio contributo volontario, utilizzando il c/c 301895 intestato al Comune di Cosenza, specificando nella causale che il versamento è a favore del canile.
L’Assessore Hauser ha espresso soddisfazione per la nuova adozione di questa mattina che ha visto protagonista il cane dal nome magno-greco “Sibari”.
Nel ricordare come la cultura dell’adozione si stia pian piano facendo strada, grazie anche alla campagna di adozione canina “Fido t’affido” promossa dal Comune con la preziosissima collaborazione dell’Asp, della Lav e dell’OIPA, Martina Hauser ha sottolineato la necessità di fare ancora di più, dando direttamente il buon esempio con l’adozione di “Sibari” da parte della figlia Rebecca.
Con l’occasione l’Assessore alla sostenibilità ambientale ha compiuto, con il Ministro Clini e il Sindaco Occhiuto, un nuovo sopralluogo al canile di Donnici per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di ristrutturazione che, come è noto, hanno previsto l’installazione di un impianto solare termico per la produzione di acqua calda, la costruzione di una struttura dedicata all’accoglienza dei cuccioli e la realizzazione di un’altra struttura per l’isolamento dei cani affetti da malattie infettive. E i cani non ancora adottati del canile di Donnici saranno nuovamente protagonisti della nuova giornata di adozione canina, “Fido t’affido”, in programma sabato 4 febbraio, in Piazza XI settembre, come sempre dalle ore 10,00 alle ore 14,00.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo