domenica 22 aprile 2018 08:23
default-logo

Crotone. Coltivavano piante di marijuana nascoste in un canneto: arrestate tre persone

Crotone. Nella prima serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Crotone hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Domenico Murgeri, muratore 40enne, Salvatore Martino, carpentiere 26enne e Vincenzo Misticoni, operaio 40enne, tutti originari di Crotone e già noti alle forze dell’ordine, per coltivazione ai fini di spaccio di marijuana. I militari a seguito di un’articolata attività di indagine, hanno sorpreso i tre mentre erano intenti ad annaffiare una piantagione di marijuana nei pressi della propria abitazione. La coltivazione era completamente occultata da un fitto canneto che la sottraeva completamente alla vista di chiunque fosse passato nei paragi, inoltre sorgeva sulla riva di un canale fluviale, luogo ideale per provvedere alla innaffiatura quotidiana. Solo il fiuto investigativo degli uomini dell’Arma ha permesso di verificare la presenza della sostanza stupefacente e l’individuazione dei tre soggetti che vi provvedevano quotidianamente. Complessivamente sono state estirpate 213 piante di altezza media di circa 90 centimetri che erano state piantate su di una superficie di circa 70 metri di lunghezza in località Trafinello. Assieme alle piante sono stati posti sotto sequestro tutti gli utensili che i tre utilizzavano quotidianamente come cariole, zappe ed altri arnesi. I tre uomini sono stati tradotti immediatamente presso la Casa Circondariale di Crotone a diposizione dell’autorità giudiziaria. Continua dunque incessante e senza sosta l’attività della Compagnia di Crotone, che, agli ordine del Capitano Antonio Mancini, ha già messo a segno una lunga serie di colpi contro il traffico di stupefacenti anche soprattutto nei due centri più popolosi della provincia, Crotone ed Isola di Capo Rizzuto.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo