lunedì 23 aprile 2018 17:06
default-logo

Al via la gara per la realizzazione del nuovo ospedale di Vibo. Scopelliti: “Raggiunto un risultato importante”

Catanzaro. Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – in merito alla gara relativa alla realizzazione dell’ospedale di Vibo Valentia, in particolare alla conclusione dei lavori della Stazione Unica Appaltante per la “procedura ristretta per l’affidamento del contratto di concessione di costruzione e gestione dei servizi del nuovo ospedale civile di Vibo Valentia” ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Rimango stupido dalle parole espresse del collega consigliere regionale Pietro Giamborino, non so quali meriti possano essere ascrivibili al suo operato e quale accelerazione abbia potuto dare alla Stazione Unica Appaltante. So soltanto che in questi anni, negli ultimi sei mesi in particolare, negli incontri che ho avuto con il D.G. della S.U.A. ho chiesto, in qualità di Presidente della Giunta, particolare attenzione e soprattutto concreta accelerazione dei tempi. Non so quali altri poteri, nella fattispecie, siano in capo ad un consigliere regionale, soprattutto di opposizione e, conseguentemente quali meriti possa aver avuto. Con la stessa facilità con cui Giamborino tenta di prendere per sé i risultati positivi di questa prima importante procedura conclusa, probabilmente, se questo iter non si fosse completato, avrebbe dato la colpa al sottoscritto. Volevo comunque ricordare ai cittadini vibonesi che dal 2007 al 2010 non era stato fatto nulla per l’ospedale di Vibo Valentia. Con la stessa attenzione vigileremo affinché i tempi siano rispettati. Spiace fare queste puntualizzazioni, sarebbe stato più corretto evidenziare i meriti della mia amministrazione così come in passato lo stesso Giamborino ha fatto”.

About the Author
Blogger per caso, giornalista per passione. Iscritta all'Albo dei Pubblicisti dal 2012. Due domicili attivi: a Reggio Calabria e a Milano. Dopo una breve esperienza sulla carta stampata, vincendo la timidezza, scopre la radio con cui continua tutt'oggi a collaborare. Dal 2010 è redattrice di Newz.it. Dal 2015 collabora con la sezione Sociale di Corriere della Sera.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo