venerdì 20 aprile 2018 02:38
default-logo

Incendiata la stanza della presidenza del “Centro Regionale Formazione Professionale”

Reggio Calabria. Notte di fuoco alle prime ore del giorno di sabato 1 marzo nel quartiere di Tremulini. Questa volta a bruciare non sono stati i soliti cumuli di rifiuti sparsi in ogni angolo della città soggetti agli assalti di piromani, bensì una delle stanze presenti nel palazzo che ospita alcuni indirizzi scolastici situati sulla via Pensilvania.
Le fiamme, sviluppatasi rapidamente intorno alle 3.30 all’interno della stanza riservata agli uffici della presidenza del “Centro Regionale Formazione Professionale”, che dipende dall’Assessorato alla formazione professionale della Regione Calabria, vero obiettivo dei piromani, posta al piano superiore dell’edificio, hanno interessato tutti gli arredi presenti all’interno del locale dato al fuoco distruggendoli completamente e annerendo, di conseguenza, i lunghi corridoi presenti sullo stesso piano e le stanze che vi si affacciano.
Sul posto sono intervenuti rapidamente gli uomini del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco allertati da una pattuglia dei Carabinieri. Un lavoro non facile per i pompieri che si sono trovati di fronte un volume di fuoco abbastanza consistente tale da sprigionare delle lingue di fuoco che, in maniera vistosa, si proiettavano all’esterno delle finestre della stanza interessata dall’incendio. I potenti getti delle pompe di spegnimento dei Vigili del Fuoco sono riusciti comunque dopo diverso tempo a domare le fiamme.
Intanto per la giornata odierna tutte le attività scolastiche dell’Istituto sono state sospese e riprenderanno, con tutta probabilità, ad inizio della settimana prossima.
Il movente dell’incendio, di natura dolosa, è adesso al vaglio delle forze dell’ordine. Quanto alla dinamica è ormai accertato che ignoti hanno infranto una finestra al pian terreno dello stabile, e una volta penetrati all’interno si sono diretti a colpo sicuro al secondo piano, sede degli uffici del Settore Formazione Professionale della Regione.

Guglielmo Rizzica


Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo