martedì 24 aprile 2018 10:18
default-logo

Le parti murarie della Chiesa della Madonna del Carmine di ritorno a Montegiordano

Montegiordano (Cosenza). Stamane le parti murarie della Chiesa della Madonna del Carmine di Montegiordano, faranno finalmente ritorno presso l’originario sito, in attesa che l’importante luogo di culto venga ricomposto sotto la supervisione della soprintendenza B.a.p. di Cosenza. Le 34 sezioni in muratura dell’antica cappella gentilizia, di notevole importanza artistico monumentale, erano state sequestrate il 31.10.2013 dai carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza, in collaborazione con l’arma di Corigliano Calabro e con l’Ufficio delle Dogane di Gioia Tauro, in esecuzione di provvedimento d’urgenza emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, a cura del dott. Salvatore Dolce. Le sezioni murarie della Chiesa si trovavano presso il Porto di Gioia Tauro, perfettamente imballate e collocate all’interno di undici container, pronti per essere inviati presso gli Stati Uniti, senza alcuna autorizzazione alla loro esportazione. L’operazione di rientro in Montegiordano, avrà inizio in data odierna e proseguirà nei prossimi giorni, sotto l’attenta vigilanza di personale di questo nucleo carabinieri Tpc e della soprintendenza B.a.p. di Cosenza.

About the Author
Blogger per caso, giornalista per passione. Iscritta all'Albo dei Pubblicisti dal 2012. Due domicili attivi: a Reggio Calabria e a Milano. Dopo una breve esperienza sulla carta stampata, vincendo la timidezza, scopre la radio con cui continua tutt'oggi a collaborare. Dal 2010 è redattrice di Newz.it. Dal 2015 collabora con la sezione Sociale di Corriere della Sera.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo