lunedì 23 aprile 2018 05:47
default-logo

Catanzaro. “I valori scendono in campo”, i bambini delle scuole primarie di capoluogo e provincia hanno invaso il campo federale

Catanzaro. Circa trecento bambini hanno invaso questa mattina il campo F.I.G.C. nuovo di zecca di via Contessa Clemenza a Catanzaro. Sono gli alunni delle terze, quarte e quinte classi primarie dell’I.C. Casalinuovo, plesso “Corvo” e plesso “Aracento”, dell’I.C. Catanzaro Est, plesso “Ianò”, dell’I.C. Patari-Rodari, plesso “Gagliardi”, dell’I.C. Mater Domini, plesso “T. Campanella”, e della scuola primaria paritaria “Tommaso Maria Fusco” di Lamezia Terme che si sono fatti entusiasmare da “I valori scendono in campo”, il percorso formativo promosso in cento città italiane dal Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco Calcio per diffondere nelle scuole primarie le regole e i valori del calcio, promuovendo l’identità sportiva e culturale della Nazione. I bambini, coordinati dalle maestre e guidati da Massimo Costa, referente del progetto per l’S.G.S. Calabria, hanno svolto un cammino pratico-didattico lungo cui si sono fatti contagiare dai valori socio-educativi del calcio, che da anni fanno da cornice all’iniziativa. Così i valori del calcio sono scesi in campo in occasione della manifestazione finale del progetto, trovando la massima loro espressione non solo nei giochi motori con la palla praticati dai bambini, tutti rigorosamente con la maglia azzurra, ma anche nelle rappresentazioni artistico-musicali e nelle coreografie messe in scena. Molti sono stati i genitori presenti sugli spalti che hanno potuto appurare come i loro figli possano trarre dallo sport i valori autentici e positivi necessari per vivere in modo sereno la loro infanzia e camminare in modo altrettanto sereno verso il futuro. Gli alunni, grazie al matrimonio tra lo sport e la didattica che contraddistingue i diversi progetti nazionali e locali promossi dal Coordinamento federale del Settore per le Attività Giovanili e Scolastiche Calabria, hanno ancora una volta sperimentato in un’atmosfera serena il piacere del relazionarsi e divertirsi facendo sport tutti insieme. Uno sport che non ha decretato dei vincitori, ma ha regalato ai piccoli protagonisti un momento di gioco e divertimento che ricorderanno per sempre. Una festa, quindi, all’insegna dello sport, del divertimento, della socializzazione e della didattica. Quattro componenti fondamentali per la buona riuscita della manifestazione, che ogni anno lascia entusiasti insegnanti, bambini e genitori.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo