martedì 24 aprile 2018 10:08
default-logo

La sezione catanzarese dell’Associazione Nazionale Carabinieri a Roma per i festeggiamenti del Bicentenario dell’Arma

Catanzaro. L’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione “G.Arruzzo”, di Catanzaro, nella persona del suo presidente, Ten. Maurizio Arabia e del suo vicepresidente, Brig. Capo Michele Iuliano, unitamente ad una delegazione di soci, non poteva mancare ai festeggiamenti tenuti a Roma per il Bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Nella cornice di Piazza di Siena, la sezione catanzarese ha partecipato alla suggestiva cerimonia militare che si è svolta con lo schieramento di tre Reggimenti di formazione rappresentativi di tutte le componenti dell’Arma, alla presenza, fra gli altri, della più alta carica dello Stato, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli, La celebrazione del 200° anniversario dell’Arma ha poi coinciso con il Raduno Nazionale dell’Associazione dei Carabinieri. Una consuetudine dell’A.N.C. che vede riunite in una città italiana le 1673 sezioni presenti nel territorio. Dunque, una duplice evento. Da una parte, la festa commemorativa della fondazione dell’Arma dei Carabinieri in cui si è ribadita la sua importanza nella storia del Paese e si sono rammentati i tanti carabinieri che si sono spesi e si spendono a servizio della Patria, della sicurezza dei cittadini e della pace fra le Nazioni; dall’altra parte, l’incontro nazionale dei soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri, anch’essa molto antica, costituita a Milano nel lontano primo marzo del 1886 con la denominazione di “Associazione di Mutuo Soccorso tra congedati e pensionati dei Carabinieri Reali”, che aggrega carabinieri in servizio, in congedo, familiari e simpatizzanti nella grande famiglia dell’Arma. I festeggiamenti per i duecento anni di storia dell’Arma non si sono conclusi nella capitale, ma sono proseguiti con lo stesso pathos a Catanzaro presso il Comando Legione Carabinieri “Calabria”, alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Calabria, Generale di Brigata Aloisio Mariggiò, e del Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Colonnello Ugo Cantoni, e di tanti militari in servizio e in congedo.
La partecipazione al Raduno nazionale e alla festa per il Bicentenario, sia a Roma che nel capoluogo, ha dato l’opportunità alla sezione catanzarese di sentirsi ancora più parte della famiglia dell’Arma e di condividerne i valori. Ideali intrisi di solidarietà e abnegazione che accomunano non solo i carabinieri in servizio, ma anche quelli in congedo. Questi ultimi, una volta dismessa la divisa, continuano a portarli nel cuore e a trasmetterli ai familiari e ai semplici cittadini che all’Arma riservano la loro riconoscenza. La condivisione festosa proseguirà per la sezione “Arruzzo” con una gita in Umbria, aperta a tutti i soci, familiari e simpatizzanti. Una sana abitudine, dopo ogni Raduno nazionale, per trascorrere alcuni giorni di svago e di aggregazione, e per consolidare i rapporti.

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo