lunedì 23 aprile 2018 23:22
default-logo

Catanzaro. Centro servizi avanzati ex azienda “Condoleo”: il sopralluogo della Ferro

Catanzaro. Procedono a ritmo serrato i lavori di ristrutturazione dell’ex azienda “Condoleo”, situata tra i comuni di Belcastro e Mesoraca, dove la Provincia di Catanzaro sta realizzando quella che è stata definita “una piccola Silicon Valley” in cui attrarre e far crescere i “cervelli” calabresi. Grazie all’adeguamento della storica struttura agricola, sta nascendo il nuovo centro servizi destinato alle imprese del territorio e al mondo accademico, che conviveranno sotto lo stesso tetto coniugando tradizione e innovazione. “I lavori sono già stati realizzati per il 30 per cento – spiega il Commissario straordinario della Provincia Wanda Ferro – e contiamo di ultimarli entro fine anno, cioè con ben 12 mesi di anticipo rispetto al termine di dicembre 2015 fissato come obiettivo dall’Unione europea”. Il Commissario Wanda Ferro ha effettuato questa mattina un sopralluogo sul cantiere, accompagnata dalla dirigente dei Piani per lo sviluppo locale dell’ente intermedio dott.ssa Rosetta Alberto, dal funzionario del settore Agricoltura Giuseppe Ricca, e dall’ing. Antonio Leone dell’ufficio tecnico. Presente inoltre il prof. Domenico Britti, docente di Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. Il nuovo centro servizi, che interessa diversi comuni, erogherà servizi reali a favore delle attività produttive del territorio, finalizzati soprattutto alla ricerca e all’innovazione per la riduzione dei costi di produzione, al miglioramento della compatibilità ambientale dei processi e all’incremento della qualità dei prodotti nel comparto zootecnico e in quelli del tessile, del legno, della bioedilizia. “Tutte quelle filiere – spiega Wanda Ferro – che sono alimentate da quelle abilità manuali che costituiscono una grande risorsa a valore aggiunto dei nostri territori, perché difficilmente replicabili o imitabili. Il centro servizi sarà un elemento catalizzatore e di sviluppo dell’intera area, attraverso la realizzazione di azioni mirate a favorire le opportunità imprenditoriali e commerciali dei settori dell’artigianato artistico tradizionale, dell’industria, dell’agricoltura, della zootecnia, del terziario, del manifatturiero e del turismo. L’azienda Condoleo ha rappresentato, in passato, una delle realtà pubbliche più importanti della provincia di Catanzaro, e nel futuro costituirà sicuramente un modello di riferimento per le attività produttive dell’intera provincia. Come Amministrazione provinciale abbiamo creduto molto in questa struttura, tanto da investire su Condoleo circa 9 milioni di euro complessivi, di cui 2 milioni recuperati attraverso un mutuo contratto con la Cassa depositi e prestiti, 2 milioni di risorse comunitarie attraverso i Pisl, oltre al conferimento della struttura di proprietà della Provincia e al cofinanziamento in beni reali da parte dell’Università e dei privati. Tra pochi mesi l’azienda Condoleo diventerà un grande centro per la ricerca e la sperimentazione, in grado di offrire una importante ricaduta occupazionale sul territorio”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo