lunedì 23 aprile 2018 07:45
default-logo
Catanzaro Municipio

Catanzaro. I lavori della giunta

Catanzaro. L’Amministrazione Abramo ha ridotto la tariffa sui rifiuti (Tari). Lo stabilisce la delibera approvata, questo pomeriggio, nel corso della riunione di Giunta comunale presieduta dal primo cittadino.
La diminuzione della tariffa è stata resa possibile dal certosino lavoro di contrazione delle spese attuato, negli ultimi due anni, dall’Amministrazione di Palazzo De Nobili. Che ha prima operato per rientrare nei limiti imposti dal Patto di Stabilità, e ha poi risanato le casse del Municipio e la grave situazione debitoria delle società partecipate, dalla Catanzaro servizi all’Amc passando per la fondazione Politeama. I risparmi del Comune hanno pertanto consentito di intervenire sulla tassa per i rifiuti.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Abramo che, a margine della riunione dell’esecutivo, ha sottolineato come “si tratti soltanto di una prima riduzione della Tari per i catanzaresi. Nel settore della raccolta differenziata stiamo raggiungendo i primi risultati concreti, considerato che sono state raccolte circa 220 tonnellate nel solo mese di maggio. Sono – ha aggiunto – segnali confortanti, ma che devono crescere ancora, perché l’aiuto dei catanzaresi sarà essenziale per raccogliere una quantità di rifiuti da avviare al riciclo che sia più che raddoppiata rispetto a quella attuale. Se tutta la cittadinanza capirà l’importanza di aumentare la raccolta differenziata – ha concluso il sindaco – e contribuirà a rendere ancora più efficace il servizio, con la raccolta porta a porta che partirà nel 2015, aiuterà il Capoluogo a mitigare, sostanzialmente, l’impatto ambientale sul territorio e, di pari passo, potrebbe trovare ulteriori, consistenti riduzioni sulla tassa relativa allo smaltimento dell’immondizia”. L’aggiornamento del piano annuale 2014, inserito all’interno del programma triennale dei lavori pubblici, l’approvazione del progetto esecutivo per l’adeguamento dell’ex mercato di Pistoia e l’approvazione dello studio di fattibilità per la costruzione del nuovo sistema depurativo, sono solo alcune delle altre, importanti delibere approvate dalla Giunta presieduta dal sindaco Abramo, assistito dal segretario generale Vincenzina Sica.
Con la pratica proposta dal settore gestione del territorio, diretto da Carolina Ritrovato, relazionata dall’assessore Luigi Vitale, l’esecutivo ha infatti varato l’aggiornamento per l’annualità 2014 del programma triennale dei lavori pubblici. Sempre su proposta del settore gestione del territorio, è stato approvato lo studio di fattibilità per la realizzazione del nuovo sistema depurativo con annesse reti fognarie a servizio del territorio urbano. Ha ricevuto l’ok anche la richiesta di devoluzione di mutui, già accesi presso la Cassa Depositi e Prestiti, per il progetto esecutivo dei lavori di adeguamento dell’ex mercato di Pistoia. Il totale delle somme previste è di 730mila euro.
Tre le delibere proposte dal settore patrimonio diretto da Giuseppe Cardamone e approvate dalla Giunta: la prima riguarda l’anticipazione, con fondi comunali pari a 519mila euro circa, per il II lotto dei lavori di realizzazione della marineria peschereccia del Porto; la seconda è relativa alla legittimazione e affrancazione di un terreno gravato da usi civici, mentre la terza concerne l’alienazione di un reliquato di terreno in via mons. Fiorentino.
Su proposta del settore igiene ambientale, diretto da Giovanni Ciampa, è stato garantito il via libera allo schema di convenzione fra il Comune di Catanzaro e le associazioni “Strada G” e “Arte di parte”, mirato alla gestione delle aree verdi e la pulizia della strada in via Fares.
Due i patrocini gratuiti concessi, proposti rispettivamente dai settori cultura e attività economiche diretti da Saverio Molica: uno riguarda l’iniziativa editoriale “E venne la guerra: testimonianze e storie catanzaresi”, che si terrà nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Prima Guerra mondiale; l’altro è relativo alla manifestazione “Campi della legalità”, organizzata dalla Cgil. Diciassette, infine, le delibere proposte dal settore avvocatura diretto da Saverio Molica, tutte afferenti giudizi di risarcimento danni nei confronti di privati.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo