giovedì 19 aprile 2018 15:26
default-logo
Catanzaro Municipio

Catanzaro. Riccio replica a Guerriero: “Si sta già lavorando ai particolari che ci fa notare il collega”

Catanzaro. Il consigliere comunale Eugenio Riccio ha replicato, con una nota, alle dichiarazioni del capogruppo comunale Psi Roberto Guerriero riguardanti il quartiere Lido:
“La demolizione dell’ex lido Pineta e la sua trasformazione in “terrazza” è, nonostante ciò che pensa il collega Guerriero, uno dei tanti nostri segnali di attenzione e di cura verso Lido. Un’attenzione straordinaria verso le grandi opere, ma anche un’attenzione nuova verso i servizi e la qualità della vita dei cittadini. Se oggi Lido è la parte più dinamica e attiva della città, ritengo che un po’ di merito debba essere dato ad un’Amministrazione che ha investito massicciamente sullo sviluppo a mare. Ho l’impressione che il collega Guerriero, frequentatore evidentemente di altre spiagge del litorale, conosca molto poco la realtà di Lido. Fa l’elenco, obiettivamente succinto, di cose che dovrebbero essere migliorate. Sono convinto che non sono solo le opere maestose a rendere nobile una città, ma anche i piccoli interventi possono rivelarsi strategici al fine di offrire spazi apprezzati dai cittadini. Alla ripulitura, ancora in corso, dell’arenile si sta lavorando da tempo e prestissimo sarà garantita la “pulizia uniforme delle aree interessate alla fruizione dei turisti”. Non è corretto, a mio parere, accendere i riflettori su dei particolari, così come lo stesso Guerriero li ha definiti, non facendo alcun cenno ai lavori, in parte già ultimati, che puntano a trasformare in modo radicale il volto della zona sud. La ringhiera installata all’ex lido Pineta non porterà da sola un massiccio avvento di turisti, ne siamo perfettamente consapevoli. In questo caso si è cercato solamente di sfruttare al meglio un’area che era divenuta inutilizzabile dopo la demolizione dello stabilimento balneare, trasformandola in una terrazza sul mare che ipotizzo possa incontrare il gradimento di turisti e di residenti. Non si parla affatto, però, nella nota di Guerriero, della riqualificazione funzionale del porto che, con i suoi 385 ormeggi, diventerà uno degli approdi più importanti della costa jonica e fungerà da punta di diamante per lo sviluppo del quartiere. Così come non mi è parso di leggere del progetto per la realizzazione del centro fieristico nell’Arena Magna Graecia che dovrà costituire uno dei pilastri fondanti, assieme al porto, per rilanciare l’economia di Lido e dell’intera città. Una vasta area coperta di circa 5mila metri quadrati, attrezzata con servizi all’avanguardia, capace di ospitare esposizioni e rassegne merceologiche di livello regionale e nazionale. La stessa area che, per la sua vastità, potrà ospitare eventi spettacolari e musicali al coperto, con una capacità di diverse migliaia di spettatori. Non voglio dilungarmi troppo per non correre il rischio di divenire noioso, ma qualche altra opera che testimonia in maniera inconfutabile l’impegno dell’Amministrazione comunale per Lido mi si consenta di evidenziarla. Il lungomare mostra un volto completamente nuovo rispetto al passato. Arricchito dal mosaico ideato da Alessandro Mendini, uno degli architetti italiani più noti e apprezzati anche all’estero, offre all’area una carica di energia e di allegria grazie ai nove colori e ai variegati disegni che compongono l’opera e che si alternano lungo tutto il muraglione che affaccia sulla strada. Abbiamo consegnato all’istituto comprensivo Vivaldi la scuola dell’infanzia di viale Crotone, struttura curata nei minimi dettagli, e nelle prossime settimane sarà consegnato un altro istituto-modello, il plesso di Casciolino, che da settembre ospiterà i bambini della scuola primaria. Non è di secondaria rilevanza neanche la riqualificazione dell’area industriale ex Gaslini, un enorme spazio attrezzato che offrirà alla gente il modo per socializzare in un’area dotata dei migliori comfort che per molto tempo è stata abbandonata all’incuria. Sarebbe ancora lungo l’elenco di opere che stanno stravolgendo in positivo Lido, ma mi fermo qui. Tanto basta per dare idea del nostro impegno per rivitalizzare al meglio il quartiere marinaro. Un suggerimento, però, sento di doverlo dare al consigliere Guerriero. E’ bene che per rimanere informato sugli interventi che vengono effettuati a Lido, si rivolga all’altro nostro collega, consigliere Mercurio, dal momento che lui non conosce minimamente l’area di cui parla essendo residente nella zona nord della città”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo