venerdì 20 aprile 2018 16:01
default-logo

Catanzaro. Università in centro, Capellupo invita l’Ateneo a considerare Palazzo Santa Chiara

Catanzaro. Testo della dichiarazione del consigliere comunale del Pd, Vincenzo Capellupo. “Apprendo dalla stampa che la Provincia di Catanzaro avrebbe dato all’Università Magna Graecia la disponibilità di un’ala del palazzo Santa Chiara per la sistemazione di alcune facoltà nel centro storico della città Capoluogo di Regione. Nello stesso articolo si evidenzia, anche, che “secondo indiscrezioni, l’Università avrebbe valutato troppo alto il costo degli interventi di adeguamento della struttura” ma al momento non ho registrato reazioni ufficiali né da parte del Provincia e né da fonti universitarie. Vorrei cogliere l’occasione per sollecitare l’Università Magna Graecia ad avviare un confronto con il Comune e con la Provincia se concretamente è intenzionata a portare alcune facoltà nel centro storico. Volontà che era stata già espressa ufficialmente e che aveva impegnato le due istituzioni. Comune e Provincia, a reperire i necessari locali. Ora, dunque, se la Provincia ha manifestato questa disponibilità, non vedo perché, unilateralmente, l’Università non prende in considerazione tale proposta. Si tratta a mio avviso, invece, di una proposta seria, della disponibilità di un immobile di prestigio e che risponde ottimamente a quelle che dovrebbero essere le caratteristiche di una struttura destinata a ospitare facoltà universitarie  nel centro storico della città. Spazi sufficienti, posizione baricentrica rispetto alle altre istituzioni, vicinanza con la biblioteca De Nobili, facilità d’accesso. Ribadisco che c’è la necessità di un confronto serio per chiarire le reali volontà delle tre istituzioni interessate. Perché se la disponibilità degli immobili sulla carta esiste c’è da chiedersi se davvero l’Università è intenzionata ad aprire nuove sedi in centro o se sia stata solo una dichiarazione d’intenti, che come spesso succede da noi, rimane tale a vantaggio sempre e solo del partito privato degli affitti.”

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo