venerdì 20 aprile 2018 01:29
default-logo

Catanzaro. Ardis, Capellupo: “Si faccia chiarezza sul futuro dei lavoratori”

Catanzaro. “Da quanto ci risulta sembra oramai imminente il passaggio delle funzioni per il Diritto allo studio dall’Ardis di Catanzaro Ente strumentale della Regione Calabria all’Università Magna Graecia di Catanzaro che avverrà dopo la firma della convenzione tra i due enti. Ad ora nella stessa convenzione pare si formalizzi il passaggio amministrativo ma non ci sia nessun passaggio o accenno che riguarda i destino dei 15 dipendenti Ardis con contratto a tempo indeterminato trasferiti all’Agenzia e che finora hanno garantito i servizi per il Diritto allo Studio. Il personale ha la mia vicinanza e, spero, trovi il sostegno di tutti gli Enti interessati a una rapida soluzione della vicenda, che non solo deve essere chiarita in merito a tutta la gestione delle nuove case dello studente del campus a Germaneto, ma deve anche trovare una soluzione per lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato ma, al momento, sono in un limbo di incertezze che ne pregiudica tranquillità e sicurezza lavorative. Non possiamo permetterci come comunità catanzarese questa situazione di incertezza e di rischio occupazionale. Auspico, pertanto, che chi ha responsabilità sulle vicenda intervenga in maniera risolutiva assicurando ai lavoratori la dignità che meritano”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo