giovedì 19 aprile 2018 19:28
default-logo

Lazzaro. Ai domiciliari coltivava in casa due piante di cannabis, arrestato dai Carabinieri

Lazzaro di Motta San Giovanni (Reggio Calabria). Continua l’incessante azione di contrasto alla produzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo, diretta dal capitano Gennaro Cascone. Il 10 settembre 2014 i Carabinieri della Stazione di Lazzaro hanno arrestato un 36enne mottese.
Nello specifico, i militari, nel controllare se l’uomo rispettasse le prescrizioni imposte dalla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto, si sono insospettiti dall’atteggiamento tenuto dallo stesso già dall’apertura della porta di casa alla vista dei Carabinieri. L’atteggiamento sospetto e l’evidente stato di agitazione ha portato i Carabinieri a procedere a un’attenta perquisizione domiciliare, nel corso della quale sono state rinvenute 2 piante di cannabis indica, ciascuna alta 15 cm, coltivate in un vaso nel terrazzo dell’abitazione.
Le operazioni dei Carabinieri si sono concluse con il sequestro dello stupefacente e l’arresto dell’uomo per “produzione, traffico e detenzione illegale di sostanze stupefacenti o psicotrope”, ai sensi dell’art.73, comma 3, del D.P.R. 309/90.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo