venerdì 20 aprile 2018 01:24
default-logo

Catanzaro. ASP, Giornata di studio a Lamezia Terme su riforma del lavoro in sanità e razionalizzazione della P.A.

Catanzaro. Di grande attualità il corso di formazione che si terrà oggi a Lamezia Terme, nella Sala Giunone dell’ASP di Catanzaro, su “La riforma del lavoro in sanità e la razionalizzazione della P.A., organizzato dall’unità operativa Formazione e Qualità dell’Azienda, diretta dalla Dott.ssa Clementina Fittante. L’iniziativa, alla quale parteciperanno dirigenti e operatori dell’Area Amministrativa dell’ASP, si propone di migliorare le conoscenze sui processi aziendali con particolare attenzione alle esigenze dei cittadini, per la realizzazione di miglioramenti qualitativi dei vari servizi.
Nello specifico, la giornata di studio offrirà agli operatori l’opportunità di aggiornarsi sulla costante evoluzione normativa intervenuta di recente in tema di gestione di pubblico impiego in seguito alla spending review. Il poderoso intervento normativo, che ha avuto la principale finalità del contenimento dei costi, ha ridisegnato sostanzialmente il quadro di riferimento, in materia di turn over, ricorso a forme di lavoro flessibile, utilizzo delle risorse decentrate, limitazioni alle retribuzioni individuali ed ha generato numerose incertezze applicative su cui si sono innestati altrettanto numerosi interventi di prassi e giurisprudenza, in particolare della Corte dei Conti.
Gli argomenti saranno trattati con il qualificato contributo dell’Avv. Carlo Pelli del Foro di Pisa, consulente della P.A. e collaboratore della Scuola della P.A. di Lucca, che avrà il compito di trasferire ai partecipanti una conoscenza specialistica e aggiornata alla luce delle ultime disposizioni legislative emanate in materia; focalizzare l’attenzione sulle responsabilità erariali e disciplinari da mero inadempimento; affrontare l’analisi dei numerosi interventi di prassi e della giurisprudenza per superare e risolvere le incertezze applicative delle disposizioni legislative.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo