giovedì 19 aprile 2018 13:48
default-logo

Catanzaro. Quarantennale Accademia di Belle Arti, La Rosa: “La mostra ‘visione in-attesa’ inaugura al meglio i rinnovati locali del San Giovanni”

Catanzaro. L’Accademia di Belle Arti di Catanzaro spegne 40 candeline. Il programma degli eventi che scandirà questa speciale data è stato presentato questa mattina, nel chiostro del San Giovanni, dall’assessore alla cultura Luigi La Rosa e dal direttore dell’Accademia, Anna Russo. “Si tratta di una festa molto importante – ha esordito La Rosa -. Abbiamo inaugurato i rinnovati locali del San Giovanni come meglio non avremmo potuto fare, con una mostra che celebra i quarant’anni di un’istituzione tanto prestigiosa. Sappiamo tutti quale importanza abbia rivestito nel corso del tempo questa scuola e come sia stata motivo di propulsione per la vita culturale catanzarese. Viviamo in un momento in cui si assiste a un fortissimo calo dell’attenzione nei confronti della cultura. In tempi di crisi come quelli che il nostro Paese sta vivendo, i tagli ai settori che riguardano l’arte e la cultura in generale sembrano naturali e dovuti. Ma l’arte è così forte che sa resistere e non solo sopravvive, ma fa anche vivere”.
“Questo quarantennale – ha concluso La Rosa -, vuole essere anche la ricostruzione della memoria che non va assolutamente persa perché altrimenti significherebbe muoversi al buio, mentre noi abbiamo bisogno di fari. L’Accademia ce lo ha fornito”. “Questo quarantennale non è un’autocelebrazione, ma – ci ha tenuto a specificare il direttore Anna Russo – la celebrazione pubblica e sociale di un’Accademia che ha una presenza forte nella città. Non si tratta semplicemente di un compleanno, questa occasione vuole rafforzare la nostra presenza in città”.
Programma del quarantennale:
Visione In-attesa: mostra del patrimonio al Complesso Monumentale del San Giovanni, dal 19 settembre al 31 ottobre, ore 18.30. In tale circostanza sarà consegnata al sindaco Sergio Abramo la medaglia di socio onorario dell’Accademia. Difatti sono state prodotte per il quarantennale 50 medaglie in bronzo, che saranno successivamente consegnate ad honorem a personalità eminenti;
Le Sedie di Ionesco: il progetto proporrà una reinterpretazione dello spettacolo teatrale “Le sedie” di Ionesco. Oltre agli attori, la scena vedrà come protagoniste assolute le sedie, opere di evidente valore artistico e creativo realizzate dagli allievi dell’Istituzione.  Lo spettacolo si terrà nel chiostro del San Giovanni, venerdì 26 settembre, ore 20.00;
Stazioni Creative (Il Ragno): produzione di tre video-istallazioni, realizzati ad hoc per tre cortili privati del borgo o, in alternativa, per tre chiostri di Palazzi pubblici comunali. Due lavori saranno ideati e creati interamente dagli studenti dell’Accademia, il terzo sarà realizzato dall’artista Mariagrazia Pontorno; ogni momento progettuale – dalla visita dei cortili, alle lezioni frontali alla progettazione e messa in opera dei lavori – sarà filmato per realizzare un documentario in 3D. I tre lavori, nonché i tre cortili, saranno legati visivamente in un percorso progressivo volto alla scoperta dei luoghi, dell’identità culturale e della memoria storica che attengono al background della Catanzaro passata ed attuale. Le video-istallazioni saranno inaugurate in data venerdì 3 ottobre, ore 18.00 (Palazzo di Città, Palazzo Rossi);
Presentazione del catalogo Visione in-attesa, raccolta del patrimonio dell’Accademia, e del catalogo Manifesti, una raccolta di alcuni manifesti realizzati nell’arco di quarant’anni di vita dell’Accademia ed intesi come memoria e documentazione del passato e del presente, di eventi cardine che si sono insinuati nel fermento culturale che ha animato la Città e che ha visto l’Accademia di Belle Arti protagonista del cambiamento e del rinnovamento sociale. La pubblicazione sarà supportata da un’esposizione di oltre 80 manifesti. E’ prevista una conferenza stampa di presentazione al complesso monumentale del San Giovanni venerdì 10 ottobre, ore 11.30;
Conferimento diploma honoris causa ad Aurelio Amendola, fotografo d’arte e d’artisti, figlio di catanzaresi, che con i suoi scatti ha colto, quando non reinterpretato, il pathos delle sculture michelangiolesce, il fermento artistico-culturale italiano ed internazionale, attraverso i ritratti psicologici dei più importanti artisti contemporanei (Burri, Vedova, Warhol, Angel, etc). Il diploma sarà conferito in Accademia venerdì 17 ottobre, ore 17.00;
CZ LUMEN: video-proiezione della ricostruzione in 3D del Teatro San Carlino sulla facciata del Palazzo della Posta nel centro storico, in data venerdì 17 ottobre, ore 19.30;
40 / ART SIGNS: affidato all’Accademia di Belle Arti dall’Amministrazione comunale di Catanzaro, la decorazione si inserisce in un progetto di ampia riqualificazione dell’area urbana di Piazza Matteotti. Per oltre 250 metri lineari di un’area calpestabile, il decoro stigmatizzerà in chiave astratta l’essenza e l’animo “contemporaneo” della piazza, nel rispetto e in totale sinergia con l’estetica degli edifici circostanti. E’ in itinere l’organizzazione e la realizzazione del progetto, che sarà presto inaugurato.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo