venerdì 20 aprile 2018 23:57
default-logo
Vincenzo Capellupo

Catanzaro. Capellupo (PD) sulla vicenda del campo sportivo polivalente del quartiere Siano

Catanzaro. “Non ho ancora avuto risposta rispetto alla mia interrogazione urgente sulla inaugurazione del campo polivalente del quartiere Siano decisa dal Sindaco Abramo in modo repentino e senza che i lavori della struttura, per ammissione della stessa Amministrazione comunale, siano stati ad ora completati. Il timore è che si tratti di una inaugurazione di puro stampo elettorale che poco interessa alla città ed al quartiere che avrebbero diritto di dotarsi di un impianto completo e fruibile immediatamente con tutti gli adempimenti di legge in ordine. In queste ore per come denunciano residenti e passanti c’è un gran fermento per rendere presentabile una struttura non ancora completata con la partecipazione ai lavori di persone, probabilmente, non autorizzate ad essere presenti in un cantiere di una opera pubblica pagata con fondi dei cittadini. Un fermento che ci saremmo aspettati come risposta ai cittadini che segnalano rischi e pericoli per la viabilità richiedendo ad esempio la sistemazione di specchi stradali. Ma la sicurezza dei cittadini non genera attenzione. Avevo chiesto negli scorsi giorni quale è lo stato dei lavori e se questi sono stati regolarmente ultimati e consegnati, con relativo collaudo; se la struttura è stata omologata secondo le norme vigenti per la pratica del calcio e di altri sport e secondo le previsioni delle singole federazioni sportive, anche a tutela della sicurezza e per prevenire qualsiasi danno erariale. Ma niente. Come silenzio c’è stato alla domanda sulla veridicità del trasferimento temporaneo di attrezzature e arredi da altre strutture comunali in vista della inaugurazione con il rischio di andare a creare in una città che ha molto bisogno di impiantistica sportiva di qualità delle menomazioni assurde. Infine, e credo sia di assoluta rilevanza, occorre capire dal giorno dopo l’inaugurazione chi ultimerà i lavori, chi si occuperà della manutenzione ordinaria della struttura e chi la gestirà. Nessuna risposta ho, infatti, avuto sull’esistenza di un bando pubblico per la gestione dell’impianto, se privati hanno già fatto richiesta per utilizzare e gestire una struttura pubblica ancora incompleta e senza che l’Amministrazione abbia avviato una trasparente e pubblica procedura. Il Sindaco che tanto ama tagliare i nastri per opere pubbliche progettate e costruite dai suoi predecessori e per opere che ancora non sono complete e quindi non sono fruibili al pubblico credo debba una risposta seria a cittadini del quartiere ed ai catanzaresi al riparo da manovre di sapore esclusivamente elettorale e populista”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo