domenica 22 aprile 2018 14:20
default-logo

Catanzaro. Centro Polivalente di Siano, Abramo taglia il nastro della nuova struttura d’aggregazione sportiva del quartiere

Catanzaro. “I residenti di Siano possono contare finalmente su quel polo di aggregazione sportiva che aspettavano da oltre un decennio”. Così il sindaco Sergio Abramo ha commentato l’apertura del Centro polivalente del quartiere, consegnato ai cittadini nell’ambito delle celebrazioni della festa padronale della zona. “La struttura – ha proseguito Abramo – è importantissima per il quartiere, ma riveste una valenza particolare per l’intero Capoluogo di regione, perché ne aumenta la dotazione infrastrutturale sportiva e rappresenta un altro tassello nel nostro progetto di rendere completamente autonoma la Città sul versante dell’impiantistica dedicata allo sport, soprattutto dilettantistico”.
Alla cerimonia del taglio del nastro, officiata da Abramo e dal parroco del quartiere, don Gesualdo De Luca, hanno partecipato l’assessore allo sport, Antonio Sgromo, il presidente della commissione consiliare allo sport, Luigi Levato, l’assessore regionale e capogruppo di Forza Italia al Comune di Catanzaro, Domenico Tallini, l’assessore alla cultura, Luigi La Rosa, il presidente del Consiglio comunale Ivan Cardamone, il presidente della commissione consiliare ai lavori pubblici, Franco Galante, e un gran numero di residenti e cittadini che subito dopo hanno assistito all’amichevole fra i Giovanissimi regionali dell’Uesse Catanzaro e i coetanei dell’Asd Siano.
Gli interventi all’interno del Centro sono quasi ultimati: sono già terminati i lavori di riqualificazione del campo da calcio in terra battuta (delle dimensioni di 100×60 metri), la realizzazione dell’impianto di drenaggio e irrigazione, del campo polivalente in sintetico per basket e pallavolo, del corpo spogliatoi e della sala medica, della tribuna e del piazzale-parcheggio a servizio dell’intera struttura. Le opere saranno completate con un secondo lotto (per cui verrà predisposta un’apposita perizia di variante), che permetterà l’allestimento degli arredi negli spogliatoi, la messa in posa di una recinzione per separare atleti e pubblico, e l’installazione dell’impianto di illuminazione. Gli interventi sono supervisionati dal dirigente del settore comunale grandi opere, Giovanni Ciampa, in qualità di direttore dei lavori e rup, e dai funzionari dell’ufficio tecnico, geometri Rubino e Procopio.
Il centro sportivo polivalente era stato progettato nel 2001 all’epoca della prima legislatura Abramo (l’assessore allo sport era sempre Antonio Sgromo), ed è stato portato a compimento dallo stesso Abramo che nel settembre 2012 ha consegnato i lavori di completamento alla ditta affidataria, la “Edil Botro”.
“L’opera restituita oggi ai cittadini – ha proseguito Abramo – rappresenta un bell’esempio di collaborazione fra residenti e Amministrazione comunale. Non si può non dimenticare l’impegno, portato avanti dall’ex consigliere comunale Enzo Romano, che si è fatto sempre portavoce delle istanze e delle esigenze degli abitanti di Siano. Questa sera si chiude un cerchio su cui Palazzo De Nobili ha puntato molto”. Soddisfazione anche per l’assessore Sgromo, che ha sottolineato come “il centro polivalente di Siano ampli l’offerta cittadina pubblica per tutti gli appassionati e i praticanti degli sport, dal calcio alla pallavolo, e renda autonomo un importante e popoloso quartiere periferico che fino a questo momento ne era sprovvisto. L’attenzione dell’Amministrazione per le strutture sportive continuerà ad essere molto alta”.
“L’impianto di Siano – ha poi aggiunto il consigliere comunale Luigi Levato – era un’opera che gli abitanti del quartiere aspettavano da tempo. Grazie all’impegno di questa Amministrazione, adesso, quello che da più parti era un vero e proprio sogno, è diventato realtà. Se Siano ha finalmente il suo polo aggregativo a carattere sportivo, lo dobbiamo alla grande costanza assicurata dal sindaco Abramo e da tutta l’Amministrazione di Palazzo De Nobili per realizzare una struttura fortemente voluta”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo