venerdì 20 aprile 2018 14:41
default-logo

Catanzaro. Dal 24 al 26 ottobre il primo “Festival del gelato tipico italiano” con l’assegnazione del premio “I paparazzi e la dolce vita”

Catanzaro. Dal 24 al 26 ottobre Catanzaro ospiterà il primo “Festival del gelato tipico italiano”. Degustazioni, creazioni e composizioni, dibattiti e show sono l’attraente menù proposto dalla manifestazione che avrà come sfondo la riqualificata Galleria Mancuso nel cuore del centro storico della città. L’evento, pensato come momento di promozione e valorizzazione del gelato italiano, è stato organizzato dal neo-ambasciatore nazionale del gelato, Antonio Cosentino, con la partnership dell’associazione italiana gelatieri (Siga) e dal club degli Ambasciatori italiani del gelato nel mondo. Cosentino e una qualificata rappresentanza dei partner comporranno la giuria che assegnerà anche il premio internazionale “I paparazzi e la dolce vita”, istituito dal settore turismo di Palazzo De Nobili, guidato da Daniela Carrozza.
Il nome del premio “evoca la dolcezza dei gelati, la fotografia delle composizioni, il glamour dei grandi caffè di via Veneto. Proprio a Catanzaro è nata la parola “Paparazzo”, che in tutto il mondo denomina i fotografi di gossip. “Paparazzo” era uno dei fotografi del celebre film “La Dolce Vita” di Federico Fellini. Ennio Flaiano, sceneggiatore del film, lo ha spiegato molto bene nel suo libro ”La solitudine del Satiro”: “Fellini cercava un nome altisonante, aprendo a caso il libro del viaggiatore inglese Gissing “Sulle rive dello Jonio”, venne colpito dal nome dell’albergatore dell’Hotel Centrale di Catanzaro, il signor Coriolano Paparazzo. Il fotografo del film si chiamerà Paparazzo. E da allora tutti i fotografi di gossip, soprattutto dei locali di via Veneto a Roma, ma anche di Parigi, Londra e Tokio, si chiamano “paparazzi”. Il più grande “paparazzo” vivente è un calabrese: Rino Barillari, fotoreporter del Messaggero di Roma, detto “The King”.
L’iniziativa, particolarmente legata alla produzione del gelato con materie prime di alta qualità del territorio – come la nocciola “Cardinale”, in via di ottenimento del riconoscimento I.G.P. – è supportata dall’assessorato al turismo del Comune, dalla Provincia, dalla Regione e dalla Camera di commercio di Catanzaro.
Nell’ambito della tre giorni, il concorso “Gusto nocciola”, della cui giuria faranno parte anche gli studenti dell’Istituto alberghiero, è aperto alla partecipazione gratuita di tutti i gelatieri d’Italia.
Oltre a galleria Mancuso, un’appendice del Festival sarà ospitata in piazza Prefettura, dove diversi barmen si cimenteranno in speciali creazioni seguendo il filo conduttore del gelato.
“Il primo Festival del gelato tipico italiano e il premio “I paparazzi e la dolce vita” – ha affermato l’assessore Daniela Carrozza – saranno due momenti fondamentali nella promozione gastronomica di prodotti tipici del territorio calabrese, ma non solo, e permetteranno di allestire, nel Capoluogo di regione, una vetrina nazionale che potrà avere ricadute esclusivamente positive per l’economia della nostra Città e, soprattutto, per il rilancio del centro storico. Considerata l’importanza dell’evento e la grande varietà di maestri gelatieri di tutta Italia che si cimenteranno nei concorsi del Festival – ha concluso – spero che la rappresentanza dei gelatieri catanzaresi e di tutta la Regione alla kermesse sia massiccia. Sarà l’occasione per dimostrare quelle competenze e creatività che hanno reso famose in tutta Italia le composizioni dei gelatieri catanzaresi e calabresi”.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo