martedì 24 aprile 2018 18:04
default-logo

Catanzaro. Lavori Viale De Filippis, rinviata l’apertura del sottopasso tra via Giocchino Da Fiore e Viale De Filippis

Catanzaro. Un imprevisto non ha consentito la riapertura del sottopasso che da via Gioacchino da Fiore conduce su viale De Filippis. L’impresa esecutrice, infatti, nell’eseguire gli interventi di bonifica del sottofondo ha rilevato una falda acquifera che ha determinato una superficie freatica. Riscontrata, inoltre, l’assenza di un opportuno sottofondo. Condizioni che hanno prodotto un allungamento dei tempi di lavoro che consistono nella realizzazione di un drenaggio del sottofondo per evitare l’alterazione del nuovo bitume.
Nel frattempo proseguiranno i lavori di fresatura e di scavo per realizzare un apposito canale di scolo delle acque piovane atto a evitare il fenomeno di pattinamento delle auto. A tale scopo, i tecnici hanno previsto anche l’utilizzo dell’asfalto antiskid per scongiurare un problema molto frequente sull’arteria a causa dell’asfalto reso viscido dall’acqua piovana.
Amministrazione comunale e impresa, consapevoli del ruolo strategico che l’arteria riveste nell’ambito della mobilità della città, stanno profondendo un grosso impegno per alleviare i disagi ai cittadini residenti e agli utenti della strada. Disagi che, purtroppo, si registrano anche sui percorsi alternativi suggeriti, anche se certamente non sono adeguati a sopperire alla mole di traffico che si registra quotidianamente su viale De Filippis. Dispiace che alcune dichiarazioni esprimono più un “disagio personale” che della collettività. L’amministrazione Abramo sta profondendo ogni sforzo per sopperire a ritardi e negligenze pregresse. Una di queste, appunto, è rappresentata dalle condizioni in cui era stata relegata viale De Filippis, che fino a qualche anno fa, ribadiamo, era di pertinenza dell’Anas. Non si tratta, dunque, di un intervento semplice e di scarsa rilevanza finanziaria. C’è voluto un impegno di ottocento mila euro che l’amministrazione ha recuperato attraverso una rimodulazione dei fondi  Prusst. Procedura che ha richiesto un complesso  iter burocratico che non ha consentito di svolgere gli interventi previsti nei mesi estivi. Rinnoviamo l’invito agli automobilisti di usare la massima cautela, di osservare scrupolosamente la segnaletica mobile installata e di seguire gli aggiornamenti che verranno emanati da palazzo de Nobili sulle condizioni di transito sull’arteria che saranno comunicati in ragione dell’andamento del cantiere.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo