giovedì 26 aprile 2018 09:32
default-logo

Al via il progettoo “Visionari d’Aspromonte – Ecofestival delle Utopie sostenibili”

Gambarie di Santo Stefano in Aspromonte (Reggio Calabria). Ai nastri di partenza, domenica 19 ottobre 2014, il progetto “Visionari d’Aspromonte – Ecofestival delle Utopie sostenibili” promosso dall’Associazione p.e.ter. Centro studi per le politiche territoriali e comunitarie di Reggio Calabria, con il contributo del Parco Nazionale dell’Aspromonte e il patrocinio scientifico della Scuola di Ecopsicologia-Ecopsichè (www.ecopsicologia.it).
Come asseriva Erasmo da Rotterdam “Le idee migliori non vengono dalla ragione ma da una lucida, visionaria, follia”. E, Visionari d’Aspromonte, sono sì gli ideatori e sostenitori del progetto, ma lo sono anche i partecipanti all’Ecofestival, in sintonia con una Visione di Parco da sentire, da percepire, da vivere con e in tutti i sensi, con il desiderio di riappropriarsi di una dimensione “quasi perduta” di connessione Uomo-Natura, di spontaneo rispetto, di amorevole valorizzazione.
Il progetto di scoperta e conoscenza del Parco Nazionale dell’Aspromonte si sviluppa seguendo delle tappe – con la formula del festival ecologico– attraverso i 4 elementi naturali (aria, acqua, terra e fuoco). Il partecipante può scegliere, in assoluta libertà, a quale delle tappe partecipare, anche solamente ad una o a tutte, come desidera…seguendo l’ispirazione e la disponibilità. In ogni Tappa, durante il Cerchio di Condivisione finale verranno stilate le “proposte visionarie di utopie sostenibili” per la Terra d’Aspromonte e non solo, da presentare pubblicamente in un secondo tempo.
Sarà Serena Palermiti – geologa, guida interprete ambientale ed esperta di attività “ecopsicologicamente orientate” – del Centro Studi peter, a condurre le attività e a raccogliere le suggestioni, le emozioni, i colori e le idee visionarie, per poi raccontarle nel “Diario di un Viaggio Visionario in Aspromonte”.

1ª TAPPA – Montalto (RC), 19 ottobre 2014 – Percorso Aria- VISIONARI IN CAMMINO tra paesaggi naturali e paesaggi interiori.
2ª TAPPA – Località Scapolella (vicino alla Diga del Menta), 26 ottobre 2014 – Percorso ACQUA-VISIONI E SCHIZZI NARRATIVI tra natura, leggenda e fantasia.
3ª  TAPPA – Pietra Salva (RC), 16 novembre 2014 – Percorso TERRA- VISIONARIE RICONNESSIONI di Uomini e Terra.
4ª  TAPPA – Amendolea di Condofuri (RC), 30 novembre 2014 – Percorso FUOCO – Parole, Gesti, Colori, Gusti e Suoni Visionari.

I posti sono limitati e la partecipazione avverrà previa prenotazione:
Per informazioni www.centrostudipeter.wix.com/centro-studi-peter
Dettagli e prenotazioni: [email protected] e [email protected]

About the Author

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo