mercoledì 25 aprile 2018 00:46
default-logo

Elezioni. Il vice sindaco di Gioiosa Jonica appoggia la candidatura di Giordano al Consiglio regionale

Gioiosa Jonica (Reggio Calabria). Alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della Calabria sosterrò con convinzione la candidatura di Giuseppe Giordano. Ho molto apprezzato la sua serietà, coerenza, impegno concreto nell’affrontare, seppur dai banchi della minoranza, molteplici battaglie in settori delicati quali l’ambiente, la salute, lo sviluppo sostenibile. Da evidenziare, in particolare, la posizione di netto contrasto alla realizzazione della centrale a carbone di Saline, l’impegno finalizzato all’istituzione del registro tumori della Provincia di Reggio Calabria, il coinvolgimento di decine di comitati ed associazioni ambientaliste con la loro audizione nella Commissione consiliare. Sul versante legislativo, le leggi approvate dal Consiglio che vedono Giordano quale primo firmatario sono di particolare valore. Tra queste, Norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico, Norme per il sostegno dei gruppi di acquisto solidale (GAS) e per la promozione dei prodotti alimentari da filiera corta e di qualità, Interventi a favore dei soggetti celiaci. Significativo, invece, il suo voto contrario (unico insieme al consigliere Domenico Talarico) sulla Legge Regionale “Riordino del servizio di gestione dei rifiuti urbani in Calabria”. Si tratta di una normativa che fa tornare indietro la Calabria di molti anni, prevedendo per il delicatissimo tema dei rifiuti modelli di gestione verticistici, calati dall’alto, che porteranno come immediata conseguenza l’aumento dei costi e l’impossibilità di valorizzare quei modelli virtuosi, quelle buone pratiche che hanno determinato risultati eccellenti in termini di raccolta differenziata (vedi esempi dei Comuni di Saracena, Riace, Roccella Ionica). La Calabria sta attraversando un momento difficilissimo e l’ultima esperienza di Governo regionale targata centrodestra ha contribuito ad affossare ulteriormente questa terra. Le vecchie e nuove povertà sono in continuo aumento, gli sportelli delle Caritas non riescono più a gestire le richieste, i dati occupazionali segnano livelli preoccupanti, le sacche di precariato non riescono ad avere risposte soddisfacenti. Nel territorio della Locride, in particolare, la situazione è a dir poco drammatica, dove tra l’altro registriamo il fatto di sosteche il livello delle prestazioni sanitarie non sono degne di un paese civile ed il trasporto pubblico si riduce ormai esclusivamente al gommato.
La Calabria ed i calabresi hanno bisogno di speranza, hanno bisogno di risalire la china. I tanti guasti hanno determinato una disaffezione ed una sfiducia verso le Istituzioni in continua crescita. Sono convinto che con Mario Oliverio presidente si potrà segnare una inversione di tendenza, un passo nuovo che ridia una prospettiva soprattutto per i tanti giovani che non vedono più un futuro nella loro terra.
Con Oliverio vi dovranno essere consiglieri regionali capaci, competenti, motivati, che sappiano prima di tutto ascoltare il popolo e stare in mezzo ad esso, nell’esclusivo perseguimento del bene comune. Giuseppe Giordano, candidato del Pd, esprime quei valori e quegli ideali che hanno caratterizzato il mio personale percorso di vita, il mio impegno politico e sociale sempre dalla parte degli ultimi. Per tutte queste ragioni sarò al suo fianco, con la convinzione che opererà al meglio per la crescita economica, sociale e culturale della nostra bellissima ma martoriata terra.

Maurizio Zavaglia
Vicesindaco di Gioiosa Ionica

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo