giovedì 19 aprile 2018 13:44
default-logo

Locri. L’Amministrazione Comunale condanna gli atti vandalici compiuti ai danni dell’intera comunità

Locri (Reggio Calabria). L’Amministrazione Comunale si ritrova a dover condannare con ferma presa di posizione quanto sta avvenendo in Città, nelle ore notturne, con danni prodotti da ignoti nei confronti dell’intera comunità locrese.
È notizia di qualche giorno fa che alcuni ignoti hanno divelto ed asportato una rete metallica posta ai bordi del ponte sul Vallone Fondo in contrada San Fili, rete che l’Amministrazione Comunale, con grandi sacrifici e grazie all’impegno dell’Assessore Fontana, aveva installato come deterrente per contrastare lo scarico di materiale e rifiuti proprio all’interno dell’alveo torrentizio, creando inquinamento ambientale e danni alla natura.
Senza dimenticare lo smaltimento anomalo effettuato da ditte che, invece di eliminare detriti e materiali di risulta da cantieri seguendo la legge, approfittano dei cassonetti dei rifiuti o sfruttano impropriamente zone periferiche della Città come discariche a cielo aperto.
Senza dimenticare le contrade Santa Margherita e Licino, nonché l’area antistante il Cimitero cittadino, ripulite con aggravio sulle casse comunali, o grazie all’impegno degli operai di Calabria Verde con un accordo stipulato tra Enti.
Senza dimenticare le segnalazioni giunte per la presenza di rifiuti speciali e cancerogeni, come lastre di eternit, indebitamente abbandonate in “siti” di fortuna.
Numerose quindi le segnalazioni arrivate da comuni cittadini, che l’Amministrazione Comunale ringrazia per il prezioso lavoro di “sentinelle” attive che si adoperano per il bene della Città e di tutta la collettività. Ma a quanto pare non basta solo segnalare. Bisogna avere un occhio più attento e bisogna perlustrare maggiormente la Città, soprattutto le zone periferiche.
Non è più tollerabile vedere lungo le strade materiale di ogni genere abbandonato in barba alle più comuni norme di buon senso e di civiltà.
A tal proposito, l’Amministrazione Comunale con il nuovo anno intende potenziare il servizio di “raccolta differenziata stradale”, con l’obiettivo di raggiungere livelli sempre più elevati di selezione, utilizzando in maniera corretta la nuova isola ecologica che sorgerà in Città grazie al contributo regionale di centomila euro, in sostituzione del “centro di raccolta”, ormai chiuso con apposita ordinanza comunale.
Il Sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, si impegna nel poter raggiungere quanto prima tutti gli obiettivi del settore rifiuti, chiedendo una maggiore e fattiva collaborazione da parte dei cittadini, ma anche un maggior controllo da parte della Polizia Locale segnalando tutte le anomalie al responsabile dell’Ufficio Tecnico cittadino.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo