domenica 22 aprile 2018 12:26
default-logo
Regione Calabria

La Regione a Bruxelles per l’avvio della collaborazione con la regione belga di Vallonia

Catanzaro. La delegazione di dirigenti regionali ha concluso positivamente la presenza a Bruxelles e a Charleroi – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale – dove ha aperto un dialogo strutturato con la regione belga della Vallonia, in vista dell’avvio di attività di cooperazione sostenibile in materia di turismo, cultura e valorizzazione dei territori e dell’agroalimentare. L’incontro con le autorità Valloni si è svolto in una sala che, proprio in questi giorni, sta ospitando alcune fotografie dei bronzi di Riace, realizzate dal fotografo Mimmo Jodice, e precedentemente esposte nella prestigiosa Biblioteca Solvay a Bruxelles in occasione dell’”International Communications Summit”.
La delegazione calabrese, composta da Pasquale Anastasi, dirigente generale del dipartimento Turismo; Sonia Tallarico, dirigente generale del dipartimento Cultura; Serena Angioli, dirigente dei rapporti con le Istituzioni comunitarie del dipartimento Programmazione, ha incontrato Jean-Paul Detaille, delegato del Ministro dell’agricoltura della regione Vallona, René Collin. “Oggetto dell’incontro – ha commentato il Dirigente generale Pasquale Anastasi – è stata l’identificazione di ambiti di cooperazione strategici e di interesse reciproco per lo sviluppo delle due regioni. Il tema principale, in coerenza con la programmazione strategica regionale che mira ad accrescere il tasso di destagionalizzazione delle presenze in Calabria, è stato quello di valorizzare le diverse specificità dell’offerta culturale e naturale e dell’agroalimentare calabrese. Si è, perciò, parlato, di organizzazione di flussi turistici con l’obiettivo di aumentare l’indotto economico proveniente dal comparto del turismo allargato”. La delegazione ha anche partecipato alla XIV edizione della “Settimana della Lingua Italiana nel mondo”, organizzata dal Consolato Generale d’Italia a Charleroi e dall’Ufficio Scolastico della città. A margine della manifestazione, la presenza dei dirigenti scolastici, rappresentativi di tutte le cinque province calabresi, ha consentito di aprire un primo canale di dialogo con la popolazione francofona del Belgio anche nell’ambito del mondo dell’istruzione nell’ottica di promuovere scambi e sinergie tra le scuole delle due regioni finalizzati al miglioramento delle competenze professionali e conoscenze linguistiche di tutta la giovane popolazione calabrese. La delegazione ha anche incontrato i referenti della Commissione europea, responsabili della politica del turismo, il Segretario Generale della Camera di commercio Belgo-Italiana e il Segretario Generale dell’Associazione europea dell’artigianato e delle piccole e medie imprese (UEAPME) che hanno illustrato le strategie politiche e gli strumenti di finanziamento dell’Ue evidenziando l’importanza del mercato belga e dell’opportunità, per la crescita economica della Regione, di promuovere attività di cooperazione strutturata, di medio lungo periodo, in ambiti strategici per la Calabria. Il rafforzamento del dialogo con Istituzioni europee, associazioni professionali, altre autorità regionali e culturali europee, si configura come un percorso necessario per attivare processi di cooperazione sostenibili previsti nel progetto “Cooperazione Europea in Cantiere” e nella strategia di crescita della Regione, prevista dalla politica di coesione economica e sociale e finanziata dai Fondi Strutturali. Nei prossimi mesi di novembre e dicembre sono previste ulteriori tappe di questo percorso che porteranno alla formalizzazione degli accordi istituzionali che mirano a rafforzare le presenze turistiche in Calabria lungo tutto l’arco dell’anno, anche grazie alle migliorate condizioni di accesso alla regione assicurate dalla conferma, per il 2015, dei voli di Ryanair su Lamezia Terme e dell’approdo crocieristico.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo