lunedì 23 aprile 2018 23:22
default-logo

Bancarotta fraudolenta nella Piana. Svuotano società per sottrarre 26 milioni di euro ai creditori: 23 denunciati dalla Guardia di Finanza

Reggio Calabria. Scoperta dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Reggio Calabria una colossale bancarotta fraudolenta di oltre 26 milioni di euro. Le indagini, condotte dai Finanzieri del Nucleo PT di Reggio Calabria, coordinati dalla Procura della Repubblica di Palmi, hanno permesso di accertare che l’amministratore ed i soci di una impresa operante della grande distribuzione alimentare, con sede nella Provincia, hanno ideato un sofisticato piano criminoso finalizzato alla distrazione di beni, per oltre 26 milioni di euro, perpetrato con la creazione di nuove società, sempre a loro riconducibili, dissimulando, in tal modo, la reale situazione economico patrimoniale e tentando, così, di eludere ogni potenziale azione di recupero da parte dei creditori. Sono state denunciate a piede libero 23 persone, tutte ritenute responsabili in concorso tra loro e nei confronti delle quali, a seguito di richiesta del P.M. titolare delle indagini, il GIP del Tribunale di Palmi ha emesso un decreto di sequestro preventivo di beni immobili per un valore complessivo di oltre 5 milioni di euro.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo