martedì 24 aprile 2018 12:31
default-logo
Questura Reggio Calabria

Rissa ad Arghillà tra rom e residenti: un uomo colto da malore morto all’arrivo in ospedale

Reggio Calabria. Colto da malore per strada durante una rissa per motivi di vicinato, è giunto cadavere in ospedale. E’ accaduto sabato pomeriggio a Reggio Calabria, nel popoloso quartiere di Arghillà Nord, alla estrema periferia nord della città. La polizia intervenuta a seguito di numerose segnalazioni ha accertato che è scoppiata una rissa tra 20 persone, alcune delle quali appartenenti alla locale comunità rom, e altri residenti. La scintilla è stata causata da un primo scontro verbale, allorquando un condomino ha redarguito il vicino di 61 anni il quale stava svolgendo un lavoro rumoroso. Ne è nata quindi una vera e propria colluttazione alla quale hanno preso parte altre persone. E’ stato durante questa fase che uno dei corrissanti, l’uomo di 61 anni, è stato colto da malore e trasportato da parenti all’ospedale cittadino, dove è giunto cadavere. Le Volanti hanno lavorato fino a notte per ricostruire l’esatta dinamica e alla fine hanno arrestato tre persone, tra cui il figlio della vittima, per rissa aggravata. Ieri sera, inoltre, sempre gli agenti delle Volanti dirette dal vice questore aggiunto Luciano Rindone hanno arrestato due uomini, entrambi reggini, per furto aggravato. I due sono stati sorpresi in via Paolo Pellicano mentre rubavano le ruote di un’autovettura.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo