venerdì 20 aprile 2018 11:02
default-logo

Firmato accordo tra il Ministero dell’Agricoltura del Marocco e l’Università Mediterranea

Reggio Calabria. Nell’ambito delle attività di Internazionalizzazione dell’università Mediterranea di Reggio Calabria, una delegazione composta dal prof. Francesco Carlo Morabito, Prorettore delegato all’Internazionalizzazione e ai rapporti istituzionali dell’Ateneo reggino, dal prof. Francesco Barreca delegato all’Orientamento del Dipartimento di AGRARIA e dal prof. Lorenzo Maria M. Abenavoli docente di Meccanica e meccanizzazione agricola, con la presenza di alcuni esponenti dell’imprenditoria Calabrese del settore agroindustriale, si è recata in visita istituzionale presso il Ministero dell’Agricoltura e della Pesca del Marocco e le maggiori Istituzioni di formazione e ricerca della Regione di Rabat con le quali si sono siglate specifici protocollo di collaborazioni ed azioni.
In particolare l’Institut Agronomique et Vétérinaire Hassan II in Rabat, polo d’istruzione e di ricerca di eccellenza del Marocco che opera nella formazione superiore, nell’ambito dello sviluppo agricolo e agroalimentare, annoverato tra le Grande école francesi, ha ribadito il suo interessamento per l’attività di ricerca e di formazione svolta dal Dipartimento di AGRARIA dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria con particolare riguardo alle competenze acquisite e riconosciute in ambito internazionale sulla olivicoltura, sull’industria agroalimentare e sulla meccanizzazione agricola. In tal senso un primo accordo riguarda studi sulla raccolta meccanica e sulla valorizzazione qualitativa della già fiorente produzione olivicola del Marocco.
L’occasione è stata inoltre propizia per la ratifica di un accordo quadro tra le due Istituzioni di formazione e ricerca per lo scambio di studenti, docenti, e ricercatori nonché per la partecipazione a progetti di ricerca Internazionali e per l’organizzazione congiunta di percorsi di alta formazione. In tal senso il prof. Barreca ha illustrato l’offerta formativa del Dipartimento di AGRARIA individuando i possibili percorsi formativi che potrebbero svilupparsi nel breve periodo.
Il prof. Gulisano, direttore del Dipartimento di Agraria – dichiara – apprezzamento per l’iniziativa e la sua particolare soddisfazione per l’attestazione di riconoscimento mostrato dalle prestigiose Istituzioni del Marocco riguardo al ruolo di formazione e di ricerca svolto dal Dipartimento nell’ambito delle innovazioni in agricoltura e nelle produzioni agrarie.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo