giovedì 19 aprile 2018 21:23
default-logo

Torneo Interprofessionale Uisp Rc, esordio col botto per i giornalisti

Reggio Calabria. Netta vittoria dei giornalisti reggini contro i farmacisti nella prima gara valevole per la nuova edizione del campionato interprofessionale di calcio a 11 organizzato dalla Uisp di Reggio Calabria. Sono undici quest’anno le squadre che partecipano al torneo sotto l’attenta regia di Peppe Marra. Tornando alla partita, i giornalisti sin da subito hanno dimostrato di avere ben appreso consigli e schemi del tecnico Maurizio Gangemi. Netta la supremazia sul campo tant’è che la gara si è conclusa 4 a 0, con tripletta di Praticò e rete del fuori quota Pasquale Mordà. Il primo tempo si è chiuso con una rete a zero, grazie all’eurogol da 30 metri di Mordà su punizione, i giornalisti sono stati schierati inizialmente con un aggressivo 4-3-3. Nella ripresa mister Gangemi è passato al 4-4-2 che, grazie ad una maggiore spinta sulle fasce, ha consentito alla squadra di realizzare le altre tre reti. Andiamo sui singoli: Dario Baccillieri non ha fatto rimpiangere il portiere titolare Giuseppe Crea, le reti infatti, sono rimaste inviolate. La linea difensiva guidata da Mordà con accanto il determinato capitan Francesco Legato ed ai lati il jolly Giovanni Giordano ed il roccioso ed efficace Pietro Bellantoni ha dato nuovamente prova di concretezza. Il centrocampo è stato il reparto che ha dimostrato di essere strategico per l’economia della squadra, con Ciccio Scopelliti in gran spolvero e Maurizio Marino che ha spinto in modo determinante. Ottimo sulla fascia a fluidificare anche Simone Praticò. Il bomber Peppe Praticò ha iniziato nel migliore dei modi il campionato, gol di ottima fattura, assist ed una prestazione tutta da incorniciare. Peppe Foti ha ricordato il Bonazzoli vecchia maniera, gran fisico e contributo notevole per tenere alta la squadra, facendo a sportellate con i difensori avversari. Gianni Polimeno è da sempre un punto di riferimento per tutta la squadra. Il Mister lo impiega in base ai bisogni del proprio team e lui, da atleta versatile, si adatta sempre risultando tra i migliori in campo. Assenze di rilievo e infortuni pesanti tra i giornalisti, ma la squadra non ne ha risentito. Spazio anche per i panchinari che hanno dimostrato di non essere secondi a nessuno. Da Luca Assumma, perfetto interditore di centrocampo, a Federico Lamberti ottimo laterale e fluidificante, a Peppe Rotta che nonostante le sue primavere si è ben allenato durante il periodo estivo ed i risultati sono tangibili. Bene anche Vincenzo Comi che ha messo in difficoltà la difesa avversaria, Danilo Santoro fondamentale in copertura, Peppe Laganà che, forte della sua esperienza, ha dato una grande mano al reparto difensivo. Nonostante i pochi minuti in campo Natale Licordari ha avuto più occasioni per realizzare, liberatosi più volte, con i suoi noti e ripetuti dribbling, della asfissiante marcatura avversaria. Solo per sfortuna non ha bucato la rete. Ottimo l’approccio di Massimo Calabrò, un dubbio fuorigioco non ha consentito al Presidente dell’associazione dei giornalisti reggini di realizzare il quinto gol. Insomma mister Gangemi è certamente felice per il gioco della squadra, ma a fine gara ha predicato umiltà per evitare errori passati.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo