venerdì 20 aprile 2018 14:44
default-logo

Villa San Giovanni. Sequestrato e costretto a bere detersivo per pagare un debito: 3 arresti della Polizia

Villa San Giovanni (Reggio Calabria). Questa mattina la Polizia di Stato ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria nei confronti di tre reggini: A.I., di 34 anni, G.R., 20enne, rispettivamente zia e nipote e A.I., 26enne, per i reati di lesioni aggravate, rapina, sequestro di persona, esercizio arbitrario delle proprie ragioni e stalking.
L’attività di indagine condotta dagli investigatori della Squadra Mobile di Reggio Calabria, diretta dal primo dirigente Gennaro Semeraro, e dal locale Commissariato diretto dal vice questore aggiunto Filippo Leonardo, ha consentito di ricostruire la dinamica dei fatti ed acclarare che gli arrestati, nel dicembre del 2013, al fine di recuperare una somma di denaro precedentemente prestata, avevano privato della libertà personale un giovane coetaneo segregandolo in uno scantinato e costringendolo a bere del detersivo per pavimenti affinché pagasse quanto dovuto. La vittima, in occasione di un trasferimento presso altro luogo di segregazione, era riuscita ad eludere la sorveglianza degli aguzzini e scappare, denunciando l’accaduto alla Polizia di Stato.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo