venerdì 27 aprile 2018 09:53
default-logo
Da sx: Paolo Girella, Igino Postorino e Pino Carnovale

Il prof. Carnovale al circolo Polimeni in visita al Centro tecnico periferico federale

Reggio Calabria. Formulare le strategie e gli indirizzi di lavoro relativi alla preparazione fisica degli atleti in vista della prossima stagione agonistica. Questo il motivo della visita del prof. Pino Carnovale, responsabile della preparazione atletica delle squadre nazionali della Fit, al Centro tecnico periferico federale di Reggio Calabria presso il Circolo del tennis “Rocco Polimeni”. Originario di Vibo Valentia, in federazione dal 1996, Carnovale, volto noto negli ambienti tennistici per via delle sue presenze al seguito delle squadre azzurre di Coppa Davis e Fed Cup, è in tour nella penisola, avendo già visionato nelle scorse settimane i Centri federali di Foligno, Tirrenia, Vicenza, Bari e Palazzolo. Un impegno che svolge con grande passione ed entusiasmo. Elementi questi che, uniti alla sua rinomata professionalità, ne fanno un punto di riferimento per dirigenti, tecnici e atleti del tour professionistico. A Reggio Carnovale si è intrattenuto con il presidente Postorino e con i tecnici e i preparatori fisici del Circolo, verificando l’andamento degli allenamenti, monitorando ed apprezzando il lavoro sul campo con i ragazzi. Proficuo in particolare lo scambio di idee col maestro Paolo Girella, tecnico nazionale della macro area Campania/Calabria/Sicilia. “Scendo sempre volentieri in Calabria – ha detto il prof. Carnovale. Il Polimeni è un circolo molto considerato in federazione per via della passione dei propri dirigenti e dell’attenzione che riversa al settore agonistico. E la valenza del Centro tecnico periferico federale che ospita lo rende ancor più importante”. Carnovale si è complimentato con i tennisti più rappresentativi del Centro: fra questi l’under 12 Vincenzo Doldo (Ct Polimeni) e gli under 14 Bruno Sofia (Ct Brolo) e Fabrizio Andaloro (Ct Rescifina). Grande apprezzamento ha espresso anche nei riguardi del Circolo Polimeni per i brillanti risultati ottenuti in collaborazione con l’Accademia del Tennis di Reggio Calabria, specie per la promozione in serie B della squadra maschile composta da Diego Alvarez, Andrea Grazioso, Corrado Summaria, Emanuele Tarsia e Roberto Romeo. Carnovale ha voluto dire la sua anche sul momento brillante del tennis italiano: “L’Italia ormai da qualche anno sta scalando i vertici tennistici internazionali. Sia nel settore maschile che in quello femminile abbiamo atleti che sono una garanzia: l’obiettivo è quello di mantenere elevato il livello e possibilmente migliorarlo, magari lanciando nel circuito nuovi giovani talentuosi che possano diventare i campioni del futuro”. Federtennis, dunque, si dimostra sempre vicina al Centro tecnico periferico federale reggino con sede al Polimeni. Dopo la visita nelle scorse settimane di Giovanni Paolisso, coordinatore del settore tecnico nazionale under 14, è toccato stavolta al prof. Carnovale. Altre visite di tecnici federali sono previste in futuro. A cominciare da quella di Eduardo Infantino, responsabile del settore under 18, in passato coach, fra gli altri, di David Nalbandian.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo