mercoledì 25 aprile 2018 04:54
default-logo
In manette arrestato dai Carabinieri

Rosarno. Tunisino ubriaco tenta di sfondare la porta di casa di una donna, arrestato dai Carabinieri

Durante la scorsa notte, i Carabinieri della Tenenza di Rosarno, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, J.R., tunisino di 34 anni, poiché ritenuto responsabile dei reati di tentata violazione di domicilio aggravata e danneggiamento. Nello specifico, allertati dalla Centrale Operativa del Comando della Compagnia Carabinieri di Gioia Tauro, i militari sono intervenuti prontamente sulla via Nazionale di Rosarno, presso l’abitazione di una cittadina extracomunitaria, ove hanno sorpreso il cittadino maghrebino, ubriaco, intento a danneggiare violentemente la porta d’ingresso dell’abitazione, con calci e pugni, con il chiaro intento di introdursi all’interno ed a infrangere il vetro di una delle finestre attigue alla porta. Prontamente fermato dai Carabinieri, l’uomo è stato subito immobilizzato e ristretto temporaneamente presso le camere di sicurezza del Comando Tenenza. Il movente del gesto delittuoso è tuttora al vaglio degli inquirenti. L’arrestato sarà giudicato, con rito direttissimo, nella giornata odierna presso il Tribunale di Palmi, così come disposto dal sostituto procuratore Luigi Iglio, che ha in carico l’indagine. La tempestività e la professionalità dei militari intervenuti ha evitato che il reato perpetrato, nottetempo, fosse portato ad ulteriori e, verosimilmente, ben più gravi conseguenze.

Articoli recenti o correlati

Commenta l'articolo